Cyrano de Bergerac: Zavatteri e Giusta di nuovo insieme sul palco di Borgio Verezzi

di Laura Sergi – Dopo il favoloso inizio del 48° Festival teatrale di Borgio Antonio ZavatteriVerezzi, eccezionalmente al teatro Gassman con l’Anteprima: ‘Le memorie di un fanciullo’, regia di Maximilian Nisi e Luca Terracciano sul palco, prendono l’avvio le Prime Nazionali in piazzetta Sant’Agostino.

Come di consueto, primo appuntamento in cartellone sarà un classico: ‘Cyrano de Bergerac’ di Edmond Rostand (traduzione di Mario Giobbe), sulle scene il 10, 11 e 12 luglio alle ore 21.30. Nel ruolo del protagonista, Antonio Zavatteri (foto), regia di Matteo Alfonso e Carlo Sciaccaluga. Nel cast anche Alberto Giusta, Filippo Dini, Silvia Biancalana, Vincenzo Giordano, Roberto Serpi, Matteo Alfonso, Carlo Sciaccaluga, Sarah Pesca e Davide Gagliardini; scene e costumi di Guido Fiorato, luci di Sandro Sussi, musiche di Andrea Nicolini.

La storia di un uomo che lotta continuamente per affermare la propria indipendenza e unicità, e non si vuole sottomettere a nessuno. Ossessionato dal proprio aspetto fisico, è innamorato della cugina Rossana per la quale combatte, e contemporaneamente combatte contro un mondo dove il potere pugnala alle spalle, dopo aver fatto gli occhi buoni. Secondo i registi Alfonso e Sciaccaluga: ‘Ci entusiasma l’idea di affrontare un testo in versi, lavorare con gli attori e rendere credibile un mondo in cui tutti parlano in versi e solo qualcuno è un poeta’ (produzione dell’Associazione Culturale Gank di Genova e del Teatro degli Incamminati di Brescia).

Di Zavatteri e Giusta abbiamo il bel ricordo del Festival 2009, quando furono insieme sul palco per ‘La bottega del Caffè’ di Carlo Goldoni (Zavatteri ne fu anche il regista). La pièce venne tanto apprezzata, che ottenne nel 2010 il riconoscimento del 1° Premio Camera di Commercio di Savona come spettacolo che abbia unito la qualità dell’allestimento e della recitazione al gradimento degli spettatori.

Tra gli eventi collaterali al Festival ricordiamo, la sera del debutto, il tradizionale Aperitivo teatrale a cura dell’Associazione ‘Le Donne del Vino’, e poi la prima edizione del concorso fotografico a premi #VEREZZINFESTIVAL (che proseguirà sino al 28 luglio), per tutti coloro che vorranno partecipare con un proprio scatto ad illustrare lo stretto rapporto tra Verezzi e il ‘suo’ teatro (in palio anche abbonamenti per la prossima Stagione, o biglietti per la Stagione in corso).

Il Festival teatrale è gemellato con il 51° Festival di Musica da Camera di Cervo e con il Percfest di Laigueglia 2014 (info: www.festivalverezzi.it, 019.61.33.02).