Liguria, Melgrati: solidarietà e partecipazione al presidio dei disabili

Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Marco Melgrati Presidio disabili2 Genova 18-6-2014esprime solidarietà e partecipazione al presidio organizzato dal comitato “I veri valori” sotto il Palazzo della Regione Liguria in Piazza De Ferrari per evidenziare lo stato di abbandono dei disabili liguri, dove disabile si intende sia una persona costretta sulla sedia a rotelle sia un ammalato di SLA. “Chiediamo in particolare – dichiara il Presidente del Comitato Roberto Ratto – che i finanziamenti per i disabili non siano indirizzati esclusivamente a case di cura, ospizi ed Rsa, ma siano imputabili al disabile stesso”.

Aggiunge Melgrati: “Domani il Gruppo Regionale di Forza Italia presenterà ai media la proposta di legge, già depositata in Regione, sulla “Disciplina per la vita indipendente ed autodeterminata di persone con handicapp grave”. Questa legge, che già trova applicazione in Sardegna ed in altre Regioni è allo studio delle Commissioni, va nel solco tracciato dai disabili e dai loro familiari con la manifestazione odierna. Anche il comitato, nel suo presidio, ha patito oggi la disaffezione di assessori e consiglieri di maggioranza alla presenza nel luogo istituzionale: infatti oggi, in Regione, non c’erano né il Presidente della Giunta Claudio Burlando né il Vice Presidente nonché Assessore allo salute Claudio Montaldo né uno straccio di Assessore a ricevere questi disabili che protestano rivendicando il diritto ad essere assistiti domiciliarmente”.

“Siamo convinti – continua Melgrati – che l’assistenza domiciliare costituirebbe anche un cospicuo risparmio sulla spesa sanitaria regionale, ma sicuramente andrebbe ad incidere sulle lobbies delle Cooperative e sui gestori delle strutture convenzionate che di questa situazione hanno fatto un business”. Conclude Roberto Ratto: “I disabili devono poter scegliere da chi farsi pulire il culo. E la Regione deve finanziarli”.