Emodinamica di Santa Corona, Melgrati e Gasco: “inizia simbolicamente da Pietra Ligure la raccolta firme. Poi in tutto il comprensorio Albenganese e Pietrese”

Domani mattina presso piazza S. Niccolò a Pietra Ligure inizia la raccolta Gasco e Melgratifirme con un gazebo organizzato dai consiglieri regionali Marco Melgrati e Roberta Gasco con il supporto della lista civica “dei Pietresi” e dei club Forza Silvio-Forza Italia di Pietra Ligure per sollecitare l’amministrazione Regionale e la dirigenza dell’A.s.l. n. 2 Savonese alla apertura del reparto di Emodinamica 24 ore su 24. La proposta è quella di estendere attività di pronta disponibilità H24 per il trattamento dell’infarto miocardico acuto all’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Sarà presente Ingrid Petani, vedova dell’infartuato che è stato trasportato al Pronto Soccorso di Santa Corona per poi essere trasferito all’Ospedale di Savona, e che poi è deceduto.

Dopo Pietra Ligure è previsto un banchetto a Albenga, sempre organizzato dai Club Forza Silvio-Forza Italia, questa volta di Albenga appunto, mercoledì al mattino presso il mercato e al pomeriggio in Piazza del Popolo.

«Con i Club di Forza Silvio-Forza Italia stiamo organizzando la raccolta di firme porta a porta in ogni città e paese del comprensorio ligure per ovviare alla chiusura notturna del reparto e della sala operatoria dell’Emodinamica di Santa Corona, una vera vergogna e uno scandalo per la sanità del ponente savonese. Ci auguriamo che anche le altre forze politiche aderiscano a questa iniziativa e battaglia di civiltà nel segno dei diritti dei cittadini. Abbiamo già vinto una volta con l’apertura di notte dei Punti di Primo Intervento di Albenga e Cairo Montenotte; con l’aiuto di tutti vinceremo anche questa battaglia», concludono Gasco e Melgrati.