Liguria, emergenza rifiuti: al vaglio l’effettiva stabilità della discarica di Scarpino

Sono al lavoro gli uffici di tutti gli Enti per valutare da qui al prossimo martedì, quando scadrà la proroga richiesta dalla Regione e concessa dalla Provincia di Genova al provvedimento di chiusura della discarica, l’effettiva stabilità di Scarpino. Lo ha ricordato quest’oggi l’assessore regionale all’ambiente Renata Briano che con i suoi uffici sta seguendo l’evolversi della situazione minuto per minuto.

“Un’operazione – ha ricordato Briano – che è in corso di svolgimento attraverso sensori pronti a monitorare ogni minimo movimento. Un’azione fondamentale per consentirci di capire come procedere per il futuro”. Nel frattempo l’assessore all’ambiente ha ricordato il piano regionale dei rifiuti predisposto dalla Giunta a dicembre che dovrà essere approvato dal consiglio regionale, su cui è in corso la procedura di valutazione ambientale strategica”.

“Un documento – ha spiegato Briano – che punta al superamento delle discariche e a una raccolta differenziata spinta che raggiunga il 65% come previsto dalla legge, a cui devono devono collegarsi impianti di trattamento dell’umido e produzione del biogas”.