Festa della Liberazione: le celebrazioni in programma ad Alassio

Il Comune di Alassio e la locale sezione dell’Anpi (Associazione Nazionale liberazione foto storica1 GPartigiani d’Italia) organizzano una serie di iniziative per il 25 aprile 2014 – Festa della Liberazione. Le celebrazioni inizieranno alle ore 10 in piazza della Libertà, con la S.Messa officiata dal Vicario generale, mons. Giorgio Brancaleoni. Seguiranno, alle 10.45, il saluto del sindaco di Alassio, Enzo Canepa, un ricordo dell’avv. Claudio Bottelli, l’intervento del prof. Pier Franco Quaglieni a nome del Fivl, l’orazione ufficiale di Samuele Rago, Presidente provinciale Anpi.

È, inoltre, prevista la premiazione degli studenti delle scuole alassine che hanno partecipato al concorso indetto dall’Anpi.

Durante la cerimonia verranno eseguiti brani musicali da parte del coro e dell’orchestra della Scuola di Musica Morteo Ollandini. Come di consueto sarà effettuata la deposizione di corone alla lapide in Comune, al Monumento ai Caduti e alle lapidi sul pontile Bestoso, dove si concluderà la manifestazione.

Alle 15, in piazza Partigiani, musica dal vivo con la Festa Popolare di Resistenza organizzata dall’Associazione culturale Arci Brixton.

“La ricorrenza della data della Liberazione – si legge sul manifesto di annuncio delle celebrazioni, predisposto da amministrazione comunale ed Anpi – diventi occasione per riflettere sul valore dell’unità nazionale e sul clima di leale collaborazione che ha portato alla stesura della Costituzione della Repubblica Italiana. In essa siamo chiamati a riconoscerci come nazione, ed i suoi principi di libertà, di giustizia sociale e di democrazia, per i quali molti hanno combattuto e sono caduti, devono continuare ad ispirare ogni azione politica”.