Ceriale, Consigliere Giordano: “Cittadini penalizzati e preoccupati per le sorti del centro storico”

Cittadini penalizzati e preoccupati per le sorti del centro storico di Ceriale. Ceriale Palazzo civico“La chiusura improvvisa del sottopasso di Rio fontana mette in evidenza le criticità del già debole e improvvisato centro storico, dove ormai da mesi non esiste più un centro commerciale o un negozio alimentare, tutta la parte a mare è sprovvisto di servizi di prima necessità. E da tempo, anche, di un semplice servizio di cassetta postale, adesso i turisti per spedire una semplice cartolina devono andare direttamente alla posta, non si riesce a capire perché è stata tolta, o di chi è la responsabilità di tale capriccio”, sostiene il consigliere comunale Luigi Giordano.

RobertoMichels

“Ho raccolto le giuste lamentele di numerosi cittadini per il disservizio che da mesi coinvolge Ceriale ho potuto apprendere che molto spesso è la trascuratezza e la mancanza di voglia di intervenire su questioni che alla lunga determinano lo spopolamento del centro. Non si può chiudere senza alcun preavviso o giustificazione scritta un sottopasso che da almeno 60 anni fungeva da attraversamento pedonale. Dichiarando che i sottopassi negli alvei dei torrenti per legge non sono idonei per i pedoni, perché pericolosi in caso di pioggia”.

“Io sostengo che è più pericoloso attraversare la via Aurelia di sera per mancanza di illuminazione sui passaggi pedonali! Con questa chiusura si è sancito anche l’impoverimento delle attività commerciali, a mio giudizio bisogna intervenire al più presto con metodi alternativi: come ad esempio intubare l’acqua dell’alveo, o chiudere il sottopasso solo nelle emergenze meteorologiche. Non siamo l’unico paese ad avere questo problema, mi viene in mente Noli, che ha provveduto chiudendo la strada solo quando c’è pericolo di pioggia, perché non possiamo seguire lo stesso esempio?”, conclude Giordano.

Ultima revisione articolo: