Caccia: Liguria vara il nuovo calendario venatorio 2014/2015

La Regione Liguria vara il nuovo calendario venatorio 2014/2015. La armi 00proposta, che sarà sottoposta la prossima settimana al Consiglio regionale per l’approvazione finale, è stata approvata dalla Giunta Burlando, su proposta dell’assessore alla Caccia Renata Briano.

Per presentarla, uffici regionali a stretto contatto con l’Università degli Studi di Genova, per arrivare a un documento sostenuto da una notevole mole di dati scientifici.

Il provvedimento è stato sottoposto al preventivo parere della Commissione faunistico-venatoria regionale composta, tra l’altro, da componenti delle associazioni di protezione ambientale, venatorie ed agricole, e dell’Istituto Scientifico per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), che ha fornito un parere tutto sommato positivo.

Il documento approvato è stato redatto in conformità con la normativa nazionale e nel rispetto delle direttive europee in materia di protezione della fauna selvatica e di prelievo venatorio.

Sono state introdotte novità rispetto allo scorso anno che riguardano principalmente la tutela dell’avifauna. Fra queste, l’estensione del divieto dell’uso di munizioni contenenti il piombo, considerate tossiche, in tutte le zone umide della regione a protezione degli uccelli che frequentano questi habitat.

Un’altra novità è la limitazione delle due giornate aggiuntive di caccia, nel periodo dal 1° ottobre al 30 novembre, a 5 specie migratrici, anziché, come nel passato a tutte le specie migratrici cacciabili.

Il Calendario venatorio è stato varato dalla giunta regionale con largo anticipo al fine di garantire maggiori certezze a coloro che praticano l’attività venatoria sul nostro territorio.