Elezioni Andora, Morelli: “Necessario affrontare il tema sicurezza, soprattutto durante il periodo estivo.”

“C’è un problema sicurezza nel nostro territorio soprattutto durante il Paolo Morellliperiodo estivo, e il Comune può provare a dare le sue risposte”. Paolo Morelli, candidato Sindaco alle prossime elezioni comunali di Andora del 25 maggio, interviene su un tema molto sentito dai cittadini negli ultimi periodi, ovvero i furti negli appartamenti e nelle attività commerciali.

“I dati parlano di un incremento dei furti, anche se ancora numericamente inferiori rispetto alla media nazionale – dice Morelli – ed è per questo che è il momento di intervenire per invertire questa tendenza”. Come? “Il Comune può fare la sua parte in ausilio al prezioso lavoro dei carabinieri e delle altre forze dell’ordine che presidiano il territorio andorese” dice il candidato Sindaco.

“Dobbiamo intavolare rapporti con le agenzie private che possono investire sul nostro territorio per potenziare il servizio di vigilanza privata, favorendo l’arrivo di società di sorveglianza nel nostro comune, che al momento ne è sprovvisto soprattutto nel periodo estivo. In più – aggiunge Morelli – bisogna continuare a potenziare l’installazione di telecamere collegate con la nostra Polizia Municipale, non solo nel centro del paese ma anche nelle frazioni più popolate, tentando di coprire tutto il territorio”.

“Un’altra proposta, che ci è stata suggerita da tanti cittadini di Andora, è di organizzare una campagna informativa rivolta agli anziani per prevenire ed evitare truffe e raggiri”: “questa iniziativa – spiega Morelli – deve avvalersi della collaborazione della Direzione Provinciale dell’Inps, di Poste Italiane e naturalmente delle Forze dell’Ordine. Insieme a loro si deve predisporre ed attuare un programma di efficaci misure di informazione finalizzate alla prevenzione dei reati nei confronti degli anziani”.

L’obiettivo è quello di “rendere più sicura e meno sola la loro vita, limitando il più possibile un fenomeno che è diventato un problema e che le persone sole spesso si trovano a dover affrontare. Un insieme di iniziative – conclude Paolo Morelli – che possono aiutare le forze dell’ordine nel loro lavoro e i cittadini di Andora a sentirsi più sicuri e meno soli”.