Elezioni Andora, Morelli: “Necessari lavori di manutenzione stradale e arredo urbano”

In seguito a numerose segnalazioni arrivate da tanti cittadini di Andora il Paolo Morelllicandidato a Sindaco Paolo Morelli ha convocato una riunione relativa alla viabilità cittadina. Durante l’incontro sono stati esaminati gli interventi da adottare per il miglioramento del traffico veicolare in città, il rifacimento della segnaletica presso alcune aree e l’abbattimento delle barriere architettoniche.

“Credo che la città abbia bisogno di un progetto in cui siano attentamente valutati i percorsi che una persona diversamente abile affronta nella sua quotidianità”, dice Morelli.

“Si è evidenziato la necessità di un miglioramento dell’arredo urbano ed il ripristino in modo definitivo e permanente della Via Clavesana e della via centrale di Molino Nuovo: queste strade vedono continui interventi che non risolvono comunque i problemi, ma che danneggiano i negozi e rallentano il traffico. In particolare si è evidenziato il bisogno di sostituire la pavimentazione stradale di queste due vie cittadine utilizzando asfalto colorato o altri elementi di arredo più consoni e adeguati alla percorribilità veicolare”.

“In zone della città che presentano urgenza d’intervento è necessario eseguire lavori di bitumatura e sistemazione per il ripristino della sede stradale. In alcuni casi, ed in seguito a richiesta, il Comune potrà creare parcheggi personalizzati per disabili nelle vicinanze delle abitazioni degli interessati. Verrà assegnato a titolo gratuito e con apposita segnaletica, indicando gli estremi del contrassegno invalidi del soggetto autorizzato ad usufruirne ed al quale sarà consentita la sosta esclusiva”.

Il gruppo di “Andora Domani” ha espresso la “volontà di valutare tutte le opzioni e opportunità perché i lavori vengano fatti seguendo standard di qualità che diano garanzia sia di durata nel tempo che caratteristiche di sicurezza”.

“Un esempio sono i dossi rallentatori, che contribuiscono a ridurre la velocità degli autoveicoli, ma se non correttamente progettati possono risultare pericolosi per ciclisti e motociclisti. Se da una parte è comprensibile la necessità di ridurre la velocità dei veicoli in transito in determinate aree per favorire la sicurezza dei pedoni, dall’altra non bisogna perdere di vista l’incolumità di chi circola su strada, in particolare su due ruote” ha detto Paolo Morelli durante la riunione. I dossi rallentatori andranno installati oppure sostituiti, rispettando l’altezza regolare delle strutture, i materiali adeguati, le vie dove installarli, ecc.

“I lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria che intendiamo attuare ad Andora interesseranno strade di comunicazione principali e secondarie di tutta la città per consentire di ridurre alcune delle criticità della viabilità andorese, aumentando la sicurezza e la percorribilità”, ha dichiarato Paolo Morelli a conclusione della riunione.