Cittadinanza onoraria “ius soli” per ventiquattro nuovi piccoli savonesi (foto)

Oggi, martedì 25 febbraio alle ore 12 presso il Palazzo Civico in Sala 1 Savona Cerimonia cittadinanza Ius Soli 25-2-2014Matrimoni si è tenuta a Savona la consegna delle nuove cittadinanze onorarie “Ius Soli”. L’attestazione, come avviene ormai con regolarità da parte dell’Amministrazione comunale savonese, è stata consegnata dal ViceSindaco di Savona Livio Di Tullio, coadiuvato dal Segretario Comunale Dott. Vincenzo Filippini e il Presidente della Commissione Consiliare di studio sulle problematiche dell’immigrazione Reginaldo Vignola, ai 24 bambini nati a Savona nel periodo dal 1 ottobre al 31 dicembre 2013 da genitori cittadini stranieri regolarmente soggiornanti e residenti in Savona.

In questo ambito assume particolare significato l’istituzione della cittadinanza onoraria “Ius soli”, per promuovere l’uguaglianza tra persone di origine straniera e italiana che nascono, vivono, crescono, studiano e lavorano in Italia e in particolare a Savona: il provvedimento nasce difatti con l’intento di contribuire a rimuovere gli ostacoli che la legislazione attuale frappone al raggiungimento di questo obiettivo, sino al riconoscimento da parte dello Stato della Cittadinanza Italiana per coloro che nascono in Italia.

In sostanza il riconoscimento è conferito a tutti i nati da genitori cittadini stranieri regolarmente soggiornanti e residenti in Savona, attraverso una attestazione portante stemma e scritta “Città di Savona” e che verrà annotata in ordine cronologico in un apposito “Registro delle cittadinanze onorarie Ius Soli”. Il ViceSindaco Livio Di Tullio ha sottolineato “il forte significato simbolico della cittadinanza onoraria “Ius soli”, nell’intento di sensibilizzare sempre di più gli organismi governativi e l’opinione pubblica sull’argomento”. La cerimonia, anche in questa occasione si è svolta in un clima festoso, che ben testimonia il valore e il significato dell’iniziativa.