Pietra: debutta la rassegna teatrale “Donna per tre”

Conto alla rovescia per l’ottava edizione di “Donna per tre”, la rassegna di Ah l'amorespettacoli teatrali organizzata dal Comune di Pietra Ligure in occasione della Festa dell’8 Marzo, che prenderà il via giovedì 27 febbraio, al teatro “Guido Moretti”, con “Dove va la vita” di Michèle Guigon, monologo con inserto di canzoni dal vivo interpretato da Mariella Speranza per la regia di Saverio Soldani.

In cartellone altri due spettacoli su tematiche inerenti il mondo femminile: “VioleperEnza” di Antonetta Carrabs, Alessandra Arcadu e Iride Enza Funari (6 marzo) e “Ah, l’amore!”, da un’idea di Gino Rapa dei Fieui di caruggi di Albenga (13 marzo). Tutti gli spettacoli inizieranno alle 21.

“Dove va la vita…” (La vie va.. ou?) è un monologo recitato con inserti di canzoni dal vivo che affronta una tematica di forte impatto e, purtroppo, di ampia diffusione: il tumore del seno. Ad interpretarlo è Mariella Speranza per la regia di Saverio Soldani. Questa pièce autobiografica nasce dall’esperienza vissuta di una donna che ha subito una mastectomia: è Michèle Guigon, nota attrice francese che scrive questo monologo straordinario privo di melodramma e di autocommiserazione e ricco invece di ironia, saggezza e pungente spirito di osservazione sui meccanismi di sopravvivenza dell’individuo. Uno spettacolo capace di parlare di un’esperienza difficile come quella del cancro al seno – che purtroppo può riguardare da vicino molte donne – con spirito lieve e col sorriso sulle labbra e nel cuore. Uno spettacolo capace di commuovere il pubblico, ma anche di divertirlo, facendolo immedesimare in mille situazioni quotidiane al limite dell’assurdo, nelle quali tutti viviamo. Lo spettacolo è stato rappresentato dalla stessa autrice a Parigi al Théatre du Lucernaire e al Théatre du Rond Point con oltre duecento repliche. Ha debuttato nella versione italiana ad aprile 2013 al Teatro Stabile di Genova. Il testo è inedito in Italia.

“Viole per Enza” racconta le storie di sette donne che si sono battute per cause importanti. Donne che sono state capaci di cambiare il corso della storia, che hanno lottato per battaglie civili, per dire no alla mafia, all’assolutismo, alla repressione dei popoli e alla violazione dei diritti umani. Le sette donne delle quali saranno raccontate le storie sono Lea Garofalo, testimone di giustizia, vittima della ‘ndrangheta; Isoke Aikpitanyi, testimonial della campagna “Viole per Enza”, da tempo impegnata per liberare dalla tratta le ragazze nigeriane; Nahal Sahabi, vittima della repressione di Stato in Iran; Marisela Ortiz Rivera, impegnata nella lotta al femminicidio a Ciudad Juarez (Messico); Assetou Billa Nonkane, impegnata nella lotta contro le mutilazioni genitali; Neda Agha-Soltan, vittima della repressione a Teheran; Anna Politkovskaja, giornalista, denunciava i diritti violati del popolo russo e ceceno.

“Ah l’amore!” è uno spettacolo tutto al femminile, un percorso attraverso il mondo della donna e dell’amore con risvolti ora umoristici ora drammatici, capace di regalare sorrisi, emozioni e momenti di riflessione. La pièce è un mix di musica e parole rivolto ad un pubblico di ogni età. Le canzoni d’amore di Marisa Fagnani (chitarra e voce) si alternano alla recitazione intensa e agli sprazzi di lieve comicità interpretati da Carla Migliardi e Francesca Galizia.

I biglietti sono disponibili al Cinema Teatro Guido Moretti (tel. 019/618095 – 331/6236742, e-mail ctcomunale.pietraligure@creaweb.it, lunedì e mercoledì dalle 10 alle 12, martedì e giovedì dalle 15 alle 17; le sere di spettacolo la biglietteria aprirà alle 19,30).