Andora, il comune ottiene la rimozione delle detriti depositati nella vecchia stazione ferroviaria

Lavori vecchia stazione di Andora

Andora | Ruspe al lavoro nella zona della ex stazione ferroviaria di Andora dove da poche ore RFI sta provvedendo alla rimozione dei materiali che erano stati posti sotto sequestro nel 2014, in conseguenza del deragliamento ferroviario.

RobertoMichels

Attuando gli indirizzi dell’Amministrazione Demichelis, gli Uffici Tecnici comunali, guidati dall’architetto Paolo Ghione, hanno ottenuto dalla Magistratura il dissequestro del cumulo di terra e chiesto alle Ferrovie di procedere alla pulizia della zona in stato di abbandono.  “Il via libera della Magistratura, che ringrazio, ha permesso di iniziare il lavoro di rimozione del materiale. Con RFI e FS Sistemi Urbani abbiamo instaurato un dialogo proficuo da tempo, finalizzato a dare un nuovo futuro alla zona. Sono lieto che anche in questo caso abbiano compreso la situazione – ha spiegato il Sindaco Mauro Demichelis – Si tratta di un intervento molto atteso dagli abitanti di via Carminati. Quella montagnola, dopo più di cinque anni, era diventata una popolata boscaglia. Il vento, inoltre, sollevava la terra sulle finestre e sui balconi dei palazzi della zona. Vedere portare via i materiali sotto sequestro dai tempi del deragliamento, ha anche un forte valore simbolico per gli abitanti che legano il rilancio del quartiere alla realizzazione della nuova pista ciclabile e al completo riassetto urbano. Un passo in avanti verso un futuro per cui stiamo lavorando senza sosta: sia con le Ferrovie per realizzare il passaggio al Comune della proprietà delle aree dove sorgerà la pista, sia con gli enti sovraordinati per trovare i finanziamenti per realizzarla “.

 L’intervento delle Ferrovie fa parte, infatti, di un’opera complessiva di valorizzazione del vecchio tracciato andorese. “Terminata la rimozione della terra dall’area – fa sapere l’Ufficio Stampa di RFI – Si procederà alla pulizia dello spazio e tutte le operazioni termineranno entro la fine del mese di marzo. L’intervento rientra nel processo di valorizzazione promosso da RFI e FS Sistemi Urbani in sintonia con il Piano urbanistico comunale che ne prevede già l’utilizzo”. RFI, proprietaria delle aree e FS Sistemi Urbani, la società incaricata della valorizzazione delle zone del vecchio tracciato ferroviario, hanno da tempo annunciato che la vecchia stazione ferroviaria di via Carminati sarà trasformata in struttura ricettiva da 3.000 mq con vicino un edificio per il piccolo commercio da 600 mq.

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO