Andora, riconoscere ed evitare i manipolatori affettivi: Roberta Bruzzone ospite di Sguardi Laterali

Andora. Sarà Roberta Bruzzone, ad aprire domani, martedì 23 luglio, alle ore 21.15, nei Giardini di Palazzo Tagliaferro, la Rassegna “Sguardi laterali – Incontri con gli autori su temi inconsueti”. In conversazione con Christine Enrile presenterà il libro “Io non ci sto piu’” (ed. De Agostini) in cui descrive i comportamenti e le caratteristiche dei narcisisti maligni e le tecniche che adoperano per manipolare le loro vittime. La presentazione è a ingresso libero.

«Nel libro, di piacevole lettura, la profiler più famosa d’Italia rileva quali siano le caratteristiche che rivelano un manipolatore affettivo, sia nell’ambito lavorativo che nella vita personale. La Bruzzone dà consigli concreti su come liberarsi di queste persone che tessono trappole per ogni vittima, partendo dalle debolezze o dalle insicurezze delle persone. Il libro propone una lista di 100 caratteristiche tipiche. “Se qualcuno intorno a voi – scrive la Bruzzone – ha almeno 40 di questi comportamenti avete certamente a che fare con un narciso maligno”».

La Bruzzone espone le tecniche che permettono di individuare e liberarsi dai manipolatori affettivi una volta per sempre. Un libro rivolto a tutti anche a chi pensa di non averne bisogno. “Tutti, prima o poi, abbiamo a che fare con un manipolatore affettivo: qualcuno che dice di tenere a noi, ma finisce per farci fare sempre quello che vuole – spiega la Bruzzone – Il pensiero corre subito al partner, certo, ma il manipolatore può essere anche un genitore, un fratello, un amico, un capo”.