Liguria, dalla Regione un bando per innovazione dei servizi offerti dalle edicole

Savona / Genova. La Regione Liguria ha approvato il bando per la concessione di contributi a favore delle edicole per il miglioramento, la riqualificazione e l’innovazione dei servizi offerti dalle stesse.
Il settore della stampa quotidiana e periodica, commen ta il presidente in Regione del Gruppo FI Angelo Vaccarezza, “deve ripensarsi e razionalizzarsi, sia in considerazione del profondo cambiamento derivante dalla crescente diffusione e concorrenza del canale di vendita digitale dei prodotti editoriali, sia per la crisi che impone un allargamento dell’offerta dei prodotti e dei servizi offerti al fine di ottimizzare le performance e l’organizzazione del punto vendita, nell’ottica di efficienza ed economicità. La Regione Liguria, grazie a questo bando, intende promuovere e sostenere l’innovazione e la valorizzazione delle edicole”.

Le principali finalità del provvedimento sono:
• favorire l’innovazione dei prodotti e dei servizi tradizionalmente offerti, oltreché lo sviluppo di servizi aggiuntivi e qualificati che si pongono oltre la distribuzione di riviste e quotidiani;
• favorire un percorso di rilancio delle edicole singole o di loro aggregazioni per innovare il servizio tradizionalmente offerto e ampliare gli interessi e le occasioni che portano alla frequentazione delle stesse da parte del pubblico;
• contribuire alla realizzazione di reti di servizi nuovi e integrativi che, utilizzando come elementi di forza la capillarità delle edicole sul territorio e il rapporto di prossimità con i consumatori, si prestino ad ampliare i servizi offerti al pubblico con particolare riferimento al settore dell’informazione turistica e della logistica “dell’ultimo miglio”, nonché ad estendere la possibilità di svolgere l’intermediazione di servizi a valore aggiunto.

Beneficiarie della misura sono le edicole, in forma singola o aggregata, che abbiano la sede legale e operativa sul territorio della nostra Regione. L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto nella misura del 60% calcolato sulle spese ammesse a contributo. Sono ammissibili le spese che riguardano i seguenti interventi volti al miglioramento, alla riqualificazione e all’innovazione dei servizi offerti dalle edicole: a) opere inerenti la struttura dei punti vendita, inclusi gli arredi pertinenziali quali tavolini, panchine o postazioni con seduta per consultare testi atti a favorire l’attrattività o lo stazionamento dei clienti o l’offerta di nuovi servizi; b) dotazioni informatiche per l’erogazione di servizi e informazioni a favore della clientela quali, per esempio, vetrine digitali, totem interattivi o touch screen, licenze software e internet; c) attrezzature, strumentazioni o macchinari funzionali a interventi di innovazione, miglioramento e/o ampliamento dei servizi offerti, con particolare riferimento al settore dell’informazione turistica e della logistica “dell’ultimo miglio”, nonché ad estendere la possibilità di svolgere l’intermediazione di servizi a valore aggiunto a favore delle amministrazioni territoriali, delle aziende del trasporto pubblico e delle aziende di promozione turistica. Sono agevolabili le iniziative per la realizzazione delle quali siano stati ritenuti ammissibili investimenti non inferiori a 2.500 euro e non superiori a 10.000 euro, anche se l’investimento complessivo risulta più elevato. La domanda di contributo, corredata di tutta la documentazione richiesta, deve essere spedita tramite posta elettronica certificata all’indirizzo concessioni.filse@legalmail.it o a mezzo di raccomandata postale all’indirizzo FILSE S.p.A – Via Peschiera 16 – 16122 Genova, dal 4 all’11 giugno 2019.