Albenga, Su La Testa: “La musica che gira intorno”

Nella foto: Alberto Calandriello detto “Il Cala”, autore del libro “Abbassa quello stereo”, e Beatrice Campisi, cantautrice originaria di Catania autrice dell’album “Il gusto dell’ingiusto”

Albenga / Savona. Giovedì alle ore 21 comincia al Teatro Ambra di Albenga il Festival Su la Testa con Mirkoeilcane e Malcolm Holcombe, Lisbona, I Viaggiatori e Ginez e Il Bulbo della Ventola, ma anche quest’anno la rassegna intende andare oltre la musica. Si rinnovano infatti gli incontri pomeridiani a Palazzo Scotto Niccolari dove venerdì 30 Novembre e sabato 1 Dicembre si parlerà di arte, libri, fotografia, musica, film e viaggi; inoltre nel salone dello storico palazzo di Via Medaglie d’Oro, allestito per l’occasione sarà possibile ammirare le opere di Valerio Conforti, “artista pisano di sorprendente valore”.

Dalle ore 17 di venerdì 30 novembre si parlerà di Sri Lanka con la presentazione del libro “La lacrima dei Vedda” alla presenza dell’autore Andrea Rigante e di Maurizio Cardillo, il viaggiatore ingauno con una lunga storia di interazione e aiuti con il popolo dei Vedda, “uno degli ultimi popoli fossile della Terra”. Cardillo ha accompagnato lo scrittore milanese Rigante nella foresta aiutandolo ad andare oltre la dimensione turistica dell’isola e aprendo le porte ad un’esperienza straordinaria di storia e umanità.

Chiara Ragnini
Nella foto: la cantautrice genovese Chiara Ragnini

Nello stesso giorno contestualmente all’incontro con Alberto Calandriello, autore del libro “Abbassa quello stereo”: detto anche “Il Cala”, blogger appassionato e operatore culturale instancabile, Alberto Calandriello ha realizzato questo libro appassionante con tutte le esperienze, tra il comico e il commovente, di un assiduo frequentatore di concerti. Nel pomeriggio si incontreranno anche alcuni esponenti della rinascita della musica in Riviera per discutere delle opportunità che la musica può far rilevare in ogni campo. Interventi musicali di Pepè e di Lisbona, vincitore dell’ultimo Premio Bindi.

Gli incontri di sabato inizieranno alle ore 16:30 con la visione del film breve realizzato da Andrea Rigante sull’esperienza in Sri Lanka dal titolo omonimo del libro “La lacrima dei Vedda”; a seguire l’incontro per il Premio Pisani per poi arrivare all’ incredibile reportage dalle Isole Svalbard dal titolo “Mi tular”- “Io sono il confine”, con la fotografa Valentina Tamborra, già autrice di numerosi lavori in tutto il mondo e instancabile viaggiatrice. Si tratterà di un’affascinante esperienza tra identità e confini alle estremità del pianeta.

Edoardo Chiesa
Nella foto: il cantautore varazzino Edoardo Chiesa

Gli interventi musicali dei pomeriggi di Sabato sono di Edoardo Chiesa e Beppe Trabona, due cantautori rivelazione della canzone d’autore in riviera.

Novità di quest’anno il pomeriggio conclusivo di Domenica 2 Dicembre. Dalle ore 17:30” ci si vedrà per i saluti finali a sipario dell’Ambra ormai chiuso ma ancora con voglia di musica per simboleggiare che Su la testa non finisce mai veramente”. Si esibiranno Chiara Ragnini, recentemente finalista del Premio Bianca D’Aponte, e Beatrice Campisi, cantautrice originaria di Catania e molto apprezzata a seguito dell’album “Il gusto dell’ingiusto”. Per finire Geddo con i saluti e l’arrivederci per le prossime iniziative.

I biglietti per il festival Su La testa sono ancora in vendita presso la Libreria San Michele e online sul sito Eventbrite cercando l’evento “Su La Testa Albenga”. Tutte le informazioni sul festival e gli aggiornamenti si possono trovare sui canali social facebook e instagram @festivalsulatesta.