Uomo Galileo: dialoghi con la coscienza, ovvero l’arte di vivere secondo scienza

Finale Ligure. Sabato 27 Ottobre alle ore 21.00, presso il Teatro delle Udienze di Finalborgo andrà in scena lo Spettacolo teatrale “Uomo Galileo – Dialoghi con la coscienza, ovvero l’arte di vivere secondo scienza”; In finale (con un estratto del testo) al concorso Attori d.o.c. Premio Luigi Vannucchi 2017.

promozione tennis sport
Clicca l'offerta

Promozione. 20% di sconto sui prodotti Asics. Valido solo per gli aritcoli inclusi nella categoria speciale. Non cumulabile con altri sconti. Utilizza online questo codice sconto: 20ASICS

Lo spettacolo, per la stagione teatrale 2018/19, è organizzato dall’Associazione Culturale Baba Jaga, prodotto ed interpretato da Marco Guerrini, con la partecipazione di Vincenzo De Caro, Claudia Fontana e Cosimo Maretti, la direzione audio di Renzo Pietrolungo e il contributo organizzativo di Giovanni Pini.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Lo spettacolo «nasce dalla volontà dell’autore, Marco Guerrini, di sondare il profondo animo dello scienziato per antonomasia, nel momento più buio della sua esistenza. Partendo dalla domanda: “cosa passò nella mente di Galileo la notte prima dell’abiura?” l’autore ha immaginato di ripercorrere quelle drammatiche ore, lasciando che la mente di Galileo vagasse libera nello spazio e nel tempo, rivisitando parte della sua esistenza, con i suoi sbagli e i suoi successi. Dopo un lungo percorso di ricerca, quello che è venuto fuori è un ritratto dell’uomo Galileo molto frastagliato e in parte diverso da quello che la storia ci tramanda; un uomo burbero, brusco, per certi versi guascone, ma anche geniale, intuitivo, sagace, divertente. Un uomo che per secoli ha portato sulla schiena il marchio dell’onta e dell’umiliazione impostagli dal potere, ma gli è sopravvissuto, un uomo moderno, nato in un epoca che risentiva ancora delle barbarie precedenti, un “non eroe” a cui tutti noi dobbiamo molto. Avvicinarsi a questo spettacolo significa mettere in gioco noi stessi, le nostre paure, i nostri sogni perché, come in una sorta di transfert emotivo, tutti noi, almeno una volta, abbiamo chinato la testa e abiurato. Lo spettacolo è liberamente ispirato a “vita di Galileo” di B. Brecht.»

BIGLIETTI: Intero 15,00 euro; Ridotto 10,00 euro; sono acquistabili anche online (www.teatrodelleudienze.org); per info: teatrodelleudienze@gmail.com – Tel 3274743920

Clicca l'offerta

In promozione. Tempo di decorare! Luci e decorazioni natalizie per il tuo albero e la tua casa

Ultima revisione articolo: