Appuntamenti UniTre di Loano: libri e conferenze a Palazzo Doria

Settimana ricca di appuntamenti per l’UniTre di Loano, che propone tre conferenze nella Sala Consiliare in Palazzo Doria con il patrocinio del Comune di Loano.

A dare il via al ciclo di incontri sarà giovedì 9 marzo, alle 16.00, l’incontro con il mago Gabriele Gentile che presenterà un percorso alla scoperta della storia della magia con dimostrazioni e giochi.
Il Mago Gentile, prestigiatore e intrattenitore televisivo, è stato ospite di numerosi programmi televisivi: Scherzi a Parte, Zecchino d’Oro, Disney Club, Gt Ragazzi, Domenica in, Parapapa’, Paperissima, Cominciamo bene, Piazza Grande, Scalo 76, Attenti a quei due, La Posta di YoYo, Disney Club, Cartoon Magic.

È ogni giorno su RAI GULP alle 18.20 nella nuovissima serie di GULP MAGIC! In ogni puntata racconta la storia della magia attraverso filmati storici, la Scuola della Magia e tantissimi trucchi ed esibizioni live. Ha vinto il Trofeo Nazionale per la Magia nel 2000 e nello stesso anno ha stabilito un Guinness dei Primati per lo show di magia più lungo del mondo: 24 ore!

Venerdì 10 marzo, sempre in Sala Consiliare, alle ore 17.00, Pier Franco Quaglieni presenterà il libro “Figure dell’Italia Civile” con l’introduzione di Maria Vittoria Barroero, presidente dell’Associazione DLF Albenga, e del presidente dell’UNITRE Loano Betty Bolognesi.

Si legge nella presentazione del volume: ”Il libro tratteggia le figure di personalità importanti della cultura e della politica italiana del ‘900 da Einaudi a Giovanni Amendola, da Marchesi a Soleri, da Calamandrei a Chabod, da Burzio ad Adriano Olivetti, da Ernesto Rossi a Balbo di Vinadio. La parte più consistente del libro riguarda gli “amici e maestri” che l’autore ha conosciuto e frequentato: Jemolo, Bobbio, Galante Garrone, Montanelli, Valiani, Venturi, Casalegno, Alda Croce, Primo Levi, Ciampi, Luraghi, Romeo, Spadolini, Pininfarina, Ronchey, Tortora, Pannella. Due capitoli molto densi concludono il libro, quelli dedicati a Soldati e a Pannunzio. Si tratta di scritti che Quaglieni arricchisce ricostruendo la storia dei rapporti tra il Centro “Pannunzio” e le diverse personalità che animano il libro. Le figure delineate sono spesso ricordate con episodi del tutto inediti e poco convenzionali, in alcuni casi persino politicamente “poco corretti”, ma sempre equilibrati sotto il profilo storico. Ne viene fuori un ritratto a tutto tondo dell’Italia civile che l’autore ritiene vada riscoperta e valorizzata come patrimonio culturale irrinunciabile anche per il futuro delle nuove generazioni”.

Infine, sabato 11 marzo, alle ore 16.00 in Sala Consiliare, si svolgerà la conferenza con proiezioni di diapositive dal titolo “A piedi sulla Via Francigena – da Canterbury alle Alpi, sulle strade di Inghilterra, Francia e Svizzera”.
A curare l’incontro sarà Beppe Peretti, accompagnatore di escursionismo del CAI di Loano.

Appassionato di montagna e di trekking, Peretti, attraverso il racconto e le immagini, farà scoprire ai presenti l’Antica Via che nel medioevo univa Canterbury a Roma, oggi riscoperta dai moderni viandanti che si mettono in cammino lungo un percorso splendido e sorprendente.

Attualmente Vicepresidente della Sezione CAI di Loano, Peretti ha conseguito all’interno del sodalizio la qualifica di AE (accompagnatore di escursionismo). In oltre vent’anni di attività ha raggiunto una profonda conoscenza della cultura e del territorio del ponente ligure e del suo entroterra, delle Alpi Liguri e del Cuneese. E’ attualmente impegnato come accompagnatore di gruppi per i CAI. Cura inoltre l’iniziativa “Non Solo Mare”, organizzata con il patrocinio del Comune di Loano, che ogni settimana promuove escursioni nell’entroterra con un alto numero di partecipanti.