Amministrative: i 32 candidati della lista civica “Battaglia Sindaco per Savona” si presentano

Candidati Battaglia sindaco per Savona rd

Savona. Presentati oggi al point elettorale di Via Pia i 32 candidati nella lista civica “Battaglia Sindaco per Savona”, composta da 19 uomini e 13 donne. L’età media dei candidati alla carica di consigliere è di 48 anni; i più giovani in lista sono Valentina Besio (31 anni) e Matteo Marenco Matteo (35), i più anziani sono invece Laura Losito Faucci (73) e Giulio Carlini (66).

ADDIS ANDREA — 59 anni, medico chirurgo (medico di Medicina Generale, medico Competente, Specialista in  Medicina dello Sport e in Igiene e Medicina Preventiva), coniugato, tre figli, residente a Bergeggi. Attivo nel mondo dello sport (ex atleta, attuale presidente dell’ ADS Liguria Hockey Club, medaglia di bronzo Coni al merito sportivo). Da dieci anni Consigliere comunale a Savona nelle liste di sostegno al Sindaco Berruti.
“Dopo tanto tempo poteva esser giunto il momento di porre fine a questo tipo di esperienza, ma è rimasta immutato il desiderio di dare il mio contributo di passione, esperienza e professionalità per affrontare le problematiche che quotidianamente si presentano a noi singoli cittadini ed alla comunità in toto. Perché una lista civica? Ritengo  che ogni individuo, oltre al proprio benessere e quello dei suoi cari, debba perseguire quello della collettività, adoperandosi al meglio sia nelle proprie attività e sia come cives-cittadino, per quanto possibile e con tutti i limiti personali,  impegnandosi a prescindere da connotazioni partitiche o associative, che senz’altro possono meglio indirizzare e programmare le scelte, ma senz’altro sono molto più vincolanti,  rendendo le persone meno libere e indipendenti nel manifestare le proprie idee ed eventualmente nel dissentire. In poche parole, parafrasando in gergo sportivo, uno Spirito Libero in un gioco di squadra”.

ALOE GAETANO — 65 anni, Psicologo e Psicoterapeuta, specializzato in Psicoterapia Breve Strategica presso il Centro di Terapia Strategica di Arezzo, dove ha svolto per molti anni l’attività di ricercatore associato, di docente della scuola di specializzazione. Psicologo dello sport, ha svolto l’attività presso la FICK (Federazione Italiana Canoa Kayak). Attualmente svolge la libera professione a Savona.
Ha svolto attività politica, sociale e culturale nella città di Savona: negli anni ’70 nei Consigli di Quartiere, negli anni ‘80 come ideatore e responsabile della lega informatica ARCI, negli anni ’90 come consigliere di Circoscrizione.
“Oggi, dopo molti anni di allontanamento volontario, ho deciso di appoggiare un candidato Sindaco, finalmente di svolta: donna, giovane, preparata, intelligente ed onesta”.

AUXILIA SILVIO — 50 anni, dottore commercialista, revisore Enti locali, lavora prevalentemente a Savona e provincia, una figlia, laureato in Economia e Commercio presso l’Università di Genova. Consulente tecnico del Tribunale di Savona. Mediatore presso Pro Concilia – Genova. Consigliere dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Savona. Già Presidente dell’Unione Giovani Dottori Commercialisti di Savona. Docente UNITRE di Savona, area economica e fiscale (1992-2002). Collabora con Associazioni sportive e culturali. Pratica da sempre attività sportiva all’aria aperta.

BARBANO FEDERICO — 49 anni, due figli (Edoardo, 14 anni; Beatrice, 12 anni), esercita l’attività di avvocato in Savona da 25 anni presso il suo studio associato, di cui è titolare e socio fondatore, composto da quattro avvocati,  due praticanti avvocati e due collaboratrici. Lo studio si occupa principalmente di diritto civile, in particolare industriale, societario e del lavoro,  di diritto delle assicurazioni ed infortunistica, contrattualistica, locazioni e condominio. Una particolare attenzione è dedicata al diritto di famiglia, anche in forma di volontariato. Ha ricoperto la carica di Consigliere comunale per due mandati consecutivi con il Sindaco Ruggeri ed è stato candidato nella lista civica del Sindaco Berruti.
“Ho appoggiato Cristina Battaglia, di cui ho avuto modo di apprezzare moltissimo la forza e le indubbie capacità,  durante le Primarie, ed ho accettato con entusiasmo la proposta di candidarmi nella sua lista civica per le imminenti elezioni amministrative”.

BESIO VALENTINA — 31 anni, commerciante.

CARLINI GIULIO — 66 anni, pensionato e presidente dell’associazione culturale ADSO.

CAVIGLIA MASSIMO — 56 anni, dipendente comunale, sposato con Alessandra Tessitore, infermiera strumentista presso l’Ospedale San Paolo, due figli (Andrea e Bruno). Lavora da 32 anni presso il Comune di Albissola Marina, prevalentemente come informatico, ma anche con competenze nei settori amministrativo, turismo e cultura. Da oltre dieci anni nella RSU CGIL.
“Vedo la mia candidatura come impegno e dovere civile per sostenere il centrosinistra savonese in un momento non certo facile per la città e soprattutto oggi in cui l’esigenza di un forte rinnovamento è particolarmente sentita. Sono visceralmente contro alle derive populiste e razziste che vedo in molti partiti politici. Sono fermamente convinto che una Città Medaglia d’Oro al Valore Militare per la Resistenza non meriti un’amministrazione di centrodestra o grillina”.

CAVIGLIONE MARIA SERENA — 35 anni, impiegata amministrava presso la Cooperativa Sociale “Il Miglio Verde” di Savona, sposata, due figli, laureata a Genova in Lettere moderne, ha conseguito un master in gestione delle risorse umane a Milano. Nata e cresciuta a Savona,
“Questa lista rappresenta per me l’opportunità di fare qualcosa di concreto per la mia città. Al di là di ogni ideologia politica, amministrare un comune credo significhi impegno, dedizione e concretezza: è questo che apprezzo di Cristina, e per questo ho scelto di abbracciare il suo programma, per la sua voglia di fare qualcosa per noi, insieme a noi, cercando spunti e idee nelle strade, tra la gente, dialogando e confrontandosi con le persone che la città la vivono. Penso che Savona abbia ancora molte potenzialità inespresse e voglio dare il mio contributo per raccogliere questi stimoli e trasformarli in progetti concreti e di successo”.

CHIARENZA ALFIO — 57 anni, geometra.

CICIANI MANUEL — 39 anni, commerciante nel settore abbigliamento da 15 anni nel centro di Savona. Passione per l’organizzazione di eventi.
“Mi candido per poter portare la mia esperienza da commerciante nell’ottica dello sviluppo economico e turistico della nostra Città”.

DE LUCA IVONNE — 61 anni, pensionata. Ex dipendente comunale di Savona per 30 anni.

GIGLIOTTI GIANFRANCO — 51 anni, antiquario e geometra, due figli (Cecilia e Sofia). Nel 1996 subentra al padre Francesco, antiquario, nell’attività quarantennale di famiglia. Fino al 2011 si è occupato di antiquariato, modernariato e restauri lignei. Dal 2012 è titolare della ditta individuale Tekne, specializzata in rivisitazioni artistiche su manufatti lignei d’epoca. Quest’anno è docente e relatore dell’UNI Savona. Dal 2016 collabora con Veronica Rovigi per la creazione della cooperativa sociale nel settore del recupero e creazioni artistiche.

GIOVANNINI MAURO — 50 anni, perito assicurativo, compagno di Cristina Briano, due figli (Beatrice e Romeo), cresciuto nel quartiere di La Rusca. Diplomato geometra, da circa dieci anni amministratore della società Prando e Giovannini Srl, che collabora con le maggiori realtà assicurative. Collabora attivamente alla gestione del settore giovanile del Savona FBC.
“Credo fortemente nei valori della pratica dello sport, in particolare per i giovani. Ritengo doveroso e possibile intervenire a favore dei giovani costituendo centri di aggregazione ludici e sportivi, aperti a tutti, e spero vivamente di poter partecipare alla crescita della città impegnandomi in prima persona”.

KOLPEPAJ GEZIM — 37 anni, artigiano edile, sposato con Laureta, due figli, vive in Italia dal 1998, risiede a Villapiana.
“Da quando ho lasciato il mio paese per migliorare la qualità della mia vita, lavorando sempre onestamente e duramente, facendomi spazio in un mondo, quello del lavoro, che già per gli italiani può rappresentare un problema, immaginate per chi non è originario dell’Italia. Bisogna far superare tutta una serie di pregiudizi, che in alcuni casi sono fondati su dati di fatto, nella maggior parte dei casi si tratta invece di paure e forme di xenofobia, legate spesso al fatto che non si vuole conoscere una realtà nuova. Vorrei mettere le mie esperienze maturate a disposizione del mio quartiere e della mia città”.

LA SPESA ROSANNA — 58 anni, insegnante e artista.

LOSITO FAUCCI LAURA — 73 anni, allenatrice di nuoto della Rari Nantes Savona dal 2010, vedova del Dottor Luigi Faucci, un figlio (Alberto, 49 anni, dentista), allenatrice di nuoto e nuoto sincronizzato dell’Amatori Nuoto Savona dal 1972 al 2006, atleta dell’Amatori Nuoto Savona dal 1956 e poi Master, oggi atleta con la squadra Master della Rari Nantes Savona, presidente dell’Amatori Nuoto Savona negli anni ’90 per due mandati. Past president, dopo 7 anni di presidenza, del Panathlon Club “C. Zanelli” di Savona (associazione per la diffusione e cultura dello sport), membro di Veterani dello Sport, Azzurri d’Italia e Garden Club Savona. Ex sciatrice agonistica, campionessa italiana stile libero (200, 400 e 800 metri), primatista italiana stile libero (100, 200, 400, 800 e 1.500 metri)in vasca corta e lunga. Alle Olimpiadi Master di Torino del 2013 medaglia d’oro (400 metri misti) e medaglia d’argento (100, 200, 400 e 800 metri stile libero).

LUCARELLI ELENA — 45 anni, impiegata in uno studio medico, sposata con Massimo Garbasso, due figli (Beatrice, 10 anni; Matteo, 7 anni), laureata in Scienze Politiche, è stata delegata di una società in appalto Eni per la manutenzione degli impianti di autolavaggio, oggi collabora anche nella società del marito per la manutenzione di caldaie e condizionatori. Tesoriere dell’associazione senza scopo di lucro “Diamoci una mano”, che organizza eventi sportivi, ludici ed artistici per bambini fino ai 13 anni.
“Sono alla prima esperienza in politica, per dovere civico e per piacere, con tanta voglia di fare e mettermi in gioco per aiutare la mia città”.

LUZZI NICOLETTA — 33 anni, avvocato, sposata con Andrea, un figlio (Filippo).
“Le mie competenze professionali mi portano ad avere un atteggiamento propositivo e risolutivo verso i problemi e le questioni più disparate che, quotidianamente, mi trovo a dover affrontare. Conosco la mia città con i suoi problemi le sue ricchezze e potenzialità, vorrei mettermi finalmente alla prova, lanciandomi in una sfida importante. Ho deciso così di smettere di “mugugnare” e di provare a fare qualcosa di davvero concreto per Savona. È l’ora di rimboccarmi le maniche per la mia città”.

MALLARINO MARINA — 51 anni, proprietaria dello stabilimento balneare “Lido dei Pini” a Savona, sposata con Giampaolo, un figlio (Marta; 17 anni).

MANFROI CINZIA — 53 anni, ragioniera impiegata in Coop Liguria, volontaria nel tempo libero in Croce Rossa e Protezione Civile, operatrice di salvataggio in acqua, appassionata di sport e animali.

MANNELLA PAOLO — 62 anni, ingegnere, sposato, due figli (Valeria e Daniele), residente a Savona da 35 anni. Laureato in Ingegneria Meccanica presso l’Università di Genova nel 1979, ha lavorato alla Piaggio Aero di Finale Ligure fino al 1985, presso lo stabilimento di Ferrania della 3M Italia, poi Imation e poi Ferrania S.p.A. fino al 2004 e, da allora, nella sede di Genova della Fincantieri S.p.A., dove ricopre il ruolo di Responsabile della Qualità della Direzione Sistemi e Componenti Navali.
“Ho raccolto l’invito ad entrare nella lista civica a sostegno della candidatura a Sindaco di Savona di Cristina Battaglia perché ne condivido la spinta al rinnovamento e perché, dopo una vita dedicata al lavoro ed alla famiglia, desidero mettere al servizio della città la mia esperienza, con l’impegno ed il rigore che sempre hanno guidato le mie azioni, e contribuire a costruire un futuro migliore per tutti i Savonesi”.

MARENCO MATTEO — 36 anni, libero professionista in campo farmaceutico, sposato, due figli (Maya, 6 anni; Tiago, 3 anni), nato e cresciuto a Legino. Dopo la maturità scientifica al Liceo Grassi di Savona ha iniziato a lavorare come agente di commercio in campo farmaceutico; negli anni ha continuato a collaborare con aziende farmaceutiche occupandosi di commerciale e marketing, attività che svolge tuttora. Nel 2015 ha collaborato, insieme ad alcuni amici, ad un progetto che ha portato alla nascita di una nuova realtà commerciale a Savona, dandogli la possibilità di vivere in prima persona l’esperienza di essere “commerciante” nella sua Città. E’ iscritto all’Associazione Italiana Donatori Organi.
“Ho un rapporto molto profondo con Savona, sono molto legato alla sua Storia, soprattutto a quella portuale vissuta dalla mia Famiglia in prima persona nelle figure di mio bisnonno Umberto e di mio nonno Silvio Minetti, che hanno lavorato alla Compagnia “Pippo Rebagliati” dalla gioventù alla pensione. Sono convinto che oggi sia giunto il momento per Savona di esprimere tutte le Sue grandi potenzialità in chiave Turistica e Culturale fino ad ora rimaste troppo spesso inespresse. Non sono mai stato impegnato attivamente in politica pur avendola sempre seguita con passione da Cittadino, oggi, anche grazie ad esperienze lavorative che mi hanno portato a conoscere realtà Italiane molto diverse tra loro, ho scelto di dare il mio contributo di idee e di esperienze”.

MERLINI MICHAEL — 42 anni, ex commerciante, nato in Belgio da emigrati italiani (il nonno era un minatore a Marcinelle), dal 1983 vive in Italia, ha una famiglia arcobaleno con Maurizio, il suo compagno, con cui convive da 19 anni, è il coordinatore provinciale del Centro Democratico. Presidente dell’associazione culturale “CogoletoLive”, una web TV, con cui sono gestite, tra l’altro, le riprese e la diffusione in streaming dei Consigli Comunali di Arenzano e Cogoleto, vicepresidente dell’associazione Culturale “Cogoleto Otto” che si occupa della rivalutazione delle tradizioni, dei personaggi e del territorio. Ama viaggiare.

MINIATI EMANUELA — 32 anni, dottore di ricerca in Storia, nata e cresciuta a Legino, ama profondamente il suo lavoro di storica, che l’ha portata ad approfondire molti temi legati alla storia di Savona: a partire dall’antifascismo, l’esilio e le migrazioni, passando per la storia industriale, per approfondire le lotte sociali e sindacali. Ha collaborato per circa dieci anni con l’Archivio Ligure della Scrittura Popolare, è stata Visiting professor in Storia di genere e ha pubblicato libri e saggi specialistici.
Non è mai stata iscritta ad un partito ma ha sempre svolto attività politica nell’associazionismo, in particolare nell’Anpi, sensibilizzata dall’esperienza partigiana dei suoi amatissimi nonni Gelo e Miranda. Membro della Presidenza provinciale Anpi e ricercatrice del Coordinamento Nazionale Donne Anpi. Attualmente membro del Direttivo del Comitato Democrazia Costituzionale di Savona. E’ inoltre un’appassionata di sport outdoor, una passione che condivide con il suo compagno Luca.
“La mia formazione mi ha portata a vivere fuori Savona, a Roma, Nizza, ma soprattutto Parigi: queste esperienze di vita mi hanno aiutata a capire qual è la Savona che vorrei, per valorizzare il nostro patrimonio culturale e per garantire aspettative migliori alle nuove generazioni”.

MOHAMED ABU ZEAD SAMIRA — 34 anni, avvocato e mediatrice familiare, nata e cresciuta nel quartiere delle Fornaci. Dopo la laurea in Giurisprudenza conseguita nel 2007 all’Università di Genova, si è trasferita a Roma dove ha svolto un master universitario in Economia e Gestione della Comunicazione e dei media. Ha lavorato per un anno nelle Risorse Umane di un’azienda leader nel settore delle telecomunicazioni, occupandosi di comunicazione interna, welfare aziendale e gestione delle politiche di diversità aziendale. Dal 2010 al 2015 ha collaborato in uno studio legale di Roma specializzato in diritto civile e diritto di famiglia, conseguendo il titolo di avvocato e la qualifica di mediatrice familiare. Nel luglio del 2015 è tornata a Savona, dove attualmente svolge la professione di avvocato.
“La consapevolezza delle potenzialità inespresse della nostra città, soprattutto a livello turistico e commerciale, la mia sensibilità per le tematiche sociali ed ambientali ed il forte senso civico mi hanno spinto alla candidatura con la convinzione che le più belle parole sono i fatti”.

MORAS ALBERTO — 43 anni, architetto, sposato con Serena, un figlio (Giovanni, 5 anni). Laureato a Genova nel 1998, dal 1999 svolge l’attività di libero professionista occupandosi di progettazione architettonica e pianificazione, sia nel settore pubblico che in quello privato, dalla scala urbana alla ristrutturazione di interni sia in ambito residenziale che produttivo. Membro del Consiglio dell’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Savona (secondo mandato), rivolgendo particolare attenzione al settore della formazione e della deontologia professionale.

NICOLINI MARCO — 50 anni, imprenditore, sposato con Raffaela, due figli (Claudia ed Agata), laureato a Genova in Economia e Commercio e fin dall’inizio della sua attività professionale si è occupato di finanza ed economia applicate allo sviluppo sostenibile. Negli ultimi dieci anni, in particolare, ha approfondito le tematiche relative all’efficienza energetica e all’uso dell’energia rinnovabile, fondando ed amministrando una società di consulenza in questo settore ed una società di servizi energetici.
“È la prima volta che mi presento candidato ad un’elezione: ho deciso di farlo in appoggio a Cristina Battaglia perché credo che sia la persona giusta per dare a Savona un nuovo spirito ed una visione moderna, tecnologica ed europea. Vorrei poter dare il mio contributo ad un progetto che miri a rendere Savona una città più verde, vivibile da tutti, aperta e tollerante, attrattiva sia per i turisti che per i giovani studenti e per le imprese più innovative. Una città in cui i nostri figli siano felici di vivere e lavorare”.

PALA STEFANIA — 50 anni, da oltre 20 anni si occupa di consulenza e vendita nel mondo dell’Interior Design, sposata con  Ettore Buscaglia, due figli (Alberto, 23 anni; Alessio, 19 anni). I suoi genitori sono arrivati a Savona dalla Sardegna 53 anni fa e qui hanno costruito la loro famiglia e la loro vita,  trasmettendole i valori dell’integrazione, la determinazione e l’orgoglio delle proprie radici. Diplomata all’ISEF di Genova, ha lavorato nelle scuole, nelle società sportive e organizzato  molti corsi di attività motoria per la terza età. Ha giocato per molti anni a pallavolo e l’attività sportiva ha contribuito in maniera fondamentale alla sua formazione ed educazione personale. Sostenitrice del FAI e appassionata d’arte.
“Innamorata e orgogliosa di Savona, per la quale immagino un futuro di sviluppo sempre più all’insegna del turismo, che passi anche attraverso il recupero e la valorizzazione di molti luoghi speciali”.

POLTI DANIELE — 59 anni, impiegato.

ROSELLI MARCO — 63 anni, impiegato dell’Autorità Portuale di Savona – Vado dal 2009, Socialista indipendente. Dal 1975 venditore e poi responsabile vendite per importanti marche automobilistiche. Per 25 anni milite e caposquadra della Croce Verde di Albisola Capo. Consigliere comunale ad Albisola Superiore dal 2008 al 2009. Iscritto al PSI dal 1971.

SUSINI BARBARA — 50 anni, avvocato, sposata con Alessandro, un figlio (Tommaso), da sempre residente a Savona, laureata in Legge nel 1991 presso l’Università di Genova con tesi sul diritto penale, nel 2001 ha seguito il corso di specializzazione di psicologia investigativa presso l’Università di Parma, mediatrice civile dal 2012, ha frequentato un corso di specializzazione nella cd “mediazione trasformativa” in Milano con ADR Quadra, ha iniziato la sua pratica nel diritto penale per poi orientarsi nel campo del diritto del lavoro, societario e cooperativo. Appassionata di lettura, viaggi e tennis.
“La politica è da sempre stata una “sana malattia” di famiglia, probabilmente per questo me ne sono allontanata sempre più negli ultimi anni. L’interesse è tuttavia rimasto sempre vivo. Il motivo della mia candidatura è dunque quello di aver riscoperto in Cristina Battaglia l’esistenza di quelle motivazioni che avevo visto e conosciuto nelle persone che nel passato praticavano la politica per pura passione”.

TORCELLO GIANCARLO — 48 anni, consulente finanziario, convivente, laureato in Economia e Commercio.
“Prima esperienza per me, sono leginese e conosco Cristina da una vita. Quando è stata candidata alle Primarie non ho avuto dubbi a sostenerla. Ritengo che il suo curriculum e le sue capacità siano il meglio per amministrare la nostra Città. Sappiamo che sono anni difficili, che molta gente è disorientata e disillusa dalla politica, ed è portata magari a non votare o a votare movimenti di protesta che fanno del populismo e della demagogia le loro bandiere. Le competenze ed esperienze professionali  di Cristina, insieme alla stima che nutro nei suoi confronti, mi hanno portato ad accettare la sua richiesta di far parte della lista civica e dare il mio contributo al suo successo. La mia idea di città è di preservare e valorizzare quelle poche aree verdi rimaste in Città, ad esempio quelle del mio quartiere, dietro lo stadio e la S.M.S. Leginese. Valorizzazione del campus universitario. Nessuna nuova cementificazione ma ristrutturazione ed abbellimento di quella presente. Sostanzialmente fare bene le cose che si “devono ” fare e si ” possono” fare con i fondi disponibili, con un occhio di riguardo al grande problema della disoccupazione giovanile”.