Stazione ferroviaria Pietra Ligure, Melgrati: “necessario installare sistema di video sorveglianza alla stazione che è sempre più preda di vagabondi e soggetta ad atti vandalici”

“Ho presentato una interrogazione raccogliendo la segnalazione di Matteo Marco Melgrati B1 00Canciani, Presidente del circolo Forza Silvio, Forza Italia di Pietra Ligure, in merito alla condizione di degrado dei Bagni pubblici della stazione centrale di Pietra Ligure chiusi a seguito di ripetuti atti vandalici. La mia proposta è quella di montare un sistema di videosorveglianza attraverso l’installazione di una telecamera a circuito chiuso con un registratore per controllare questa area della Stazione”. Lo fa sapere il Capogruppo di Forza Italia Marco Melgrati che continua: “ dalle informazioni che ho raccolto parrebbe che la Stazione di Pietra Ligure soprattutto di notte diventi dormitorio per tantissimi senza tetto, in particolare l’area dei bagni pubblici che vengono utilizzati anche come lavanderia dagli stessi”.

Continua il Capogruppo di Forza Italia in Regione: “giustamente una condizione da terzo mondo, come ha bene detto Matteo Canciani, già portata all’attenzione degli organi competenti e rispetto alla quale nessuno è intervenuto per cercare di risolverla. La conseguenza è che con il passare del tempo la situazione è diventata insopportabile soprattutto per i viaggiatori che a fronte di aumenti e disservizi generali del trasporto ferroviario, e con i quali devono fare i conti quotidianamente, oggi devono subire tagli di servizi fondamentali quali la chiusura delle biglietterie e anche quella dei bagni pubblici”.

“Sembra che il sopralluogo dell’Assessore Vesco di circa 15 giorni fa di effetti positivi non ne abbia sortiti, ne in merito alla reiterata chiusura delle biglietterie problema rispetto al quale non è stata data alcuna risposta operativa, ne rispetto alla condizione generale della Stazione ferroviaria ed a questo nuovo problema rispetto al quale trovo incredibile che per ovviarvi si debba creare un disagio così grave a tutti i viaggiatori”, conclude Marco Melgrati.