Liguria verso le Regionali: sarà una corsa a sei? FI punta su Federico Garaventa

di Fabrizio Pinna – Inizia a delinearsi una corsa a cinque (o sei…) tra i Palazzo Regione Liguria scritta  fp1 x00candidati alla Presidenza per le elezioni regionali liguri della prossima primavera.

Mentre sono ancora in corso le consultazioni online del M5S per scegliere la candidatura e si è aperto il confronto tra i movimenti e partiti della cosiddetta sinistra d’alternativa (Rc, Sel, Pdci, Altra Liguria, Verdi e altre “polverizzazioni” politiche  minori) che non nasconde l’ambizione di riuscire a far rientrare nella sua orbita anche i “cofferatiani” e “civatiani” più delusi per convergere su un nome comune, ieri sera Forza Italia ha invece infine sciolto le riserve: la scelta del coordinatore regionale Sandro Biasotti, in accordo con Silvio Berlusconi, si è indirizzata su Federico Garaventa, imprenditore 48enne, presidente di ANCE Genova e Liguria.

A questo punto il centro destra rimarrebbe diviso tra la candidatura del consigliere regionale Edoardo Rixi, lanciata nei giorni scorsi dalla Lega Nord Liguria, e il forzista Garaventa, mentre l’Ncd e Udc (e quel che resta – se resta – dell’Idv) si stanno invece muovendo in direzione di un’alleanza con il Pd e Centro Democratico a sostegno della candidatura di Raffaella Paita, la quale ieri è stata ufficialmente confermata dopo la deliberazione dei Garanti sulle contestate irregolarità avvenute in alcuni seggi domenica alle Primarie [vedi Corsara 16-1-2015 Primarie Regionali Liguria, azzerati 13 seggi seggi ma confermata vittoria Paita: “Ora inizia la vera campagna elettorale”].