Savona, pagamento Tasi: confermata la scadenza del 16 giugno, con tolleranza di trenta giorni per il pagamento

Savona. Oggi, martedì 10 giugno, l’Assessore al Bilancio Luca Martino ha Luca Martino 01avuto un incontro con le organizzazioni e i soggetti coinvolti in queste settimane nell’assistenza ai cittadini per il pagamento di Imu e Tasi, tra i quali i Caf dei Sindacati, le Acli, i rappresentanti dei commercialisti e dei consulenti del lavoro.

“Avevo chiesto un incontro ai soggetti interessati per valutare insieme le difficoltà e superare i disagi di questi giorni nell’avvicinarsi delle scadenze di pagamento della rata dell’Imu e della Tasi” afferma l’Assessore Martino, che prosegue: “Ci siamo confrontati sui vari problemi esistenti, a partire dal forte afflusso di cittadini nei vari uffici: in pratica per i soggetti coinvolti diventa difficile se non impossibile, per la mole di richieste, riuscire a fissare gli appuntamenti per assistere i cittadini nelle pratiche di pagamento entro la data del 16 giugno 2014. A questo punto ho ribadito loro la volontà di emendare il regolamento della Tasi come segue: pur rimanendo immutata la data di scadenza di pagamento della rata entro il 16 giugno, ho stabilito una tolleranza di trenta giorni nel pagamento della stessa, e cioè entro il 16 luglio, per chi, per ragioni di sovraffollamento degli uffici o di impossibilità di prendere appuntamento nei tempi prefissati non sia riuscito a pagare la rata entro la data di scadenza del 16 giugno”.

“Abbiamo convenuto inoltre l’esigenza di ricordare il principale elemento di novità per la Tasi: per gli immobili diversi dalla prima abitazione, qualora siano locate, il 20% della Tasi è dovuta dall’inquilino che dunque – conclude Martino – deve attivarsi come i proprietari per effettuare il pagamento di propria pertinenza”.

1 Commento

  1. Ecco uno dei regalini in cambio degli 80 euro…a compensare la promozione elettorale. Anzi..stando ai dati diffusi, i fruitori degli 80 euro sono stati soltanto 3 milioni di italiani.
    Quidni l’operazione si è rivelata sotto il punto di vista costi/benefici un ottima speculazione elettorale.

I commenti sono bloccati.