Più libero di prima: un film racconta la storia di Tomaso Bruno

20140826004535-tomaso

di Alfredo SgarlatoAlbenga. Mercoledì 27 agosto presso l’Auditorium San Carlo alle ore 18 si terrà un importante evento a cui tutta la cittadinanza è invitata. Si tratta della presentazione del “crowdfunding”, ovvero della raccolta finanziamenti tramite i potenziali spettatori, allo scopo di realizzare un film “Più libero di prima” che racconta la storia del nostro concittadino Tomaso Bruno, da quattro anni detenuto in India in seguito a un processo farsa.

A dirigere il film è stato chiamato Adriano Sforzi, regista che ha dimostrato, oltre al proprio talento, la sensibilità per i temi sociali coi suoi precedenti lavori “Jody delle giostre” (David di Donatello 2011) e i precedenti “La delizia del parco” e “Fausto e Nano”. Adriano, che è stato allenatore di Tomaso alla San Filippo Neri, ci spiega: “questo non è un film inchiesta, un Albenga_backstage2film di denuncia. È un romanzo di formazione, la storia di un ragazzo che attraverso un’esperienza terribile è cresciuto ed ha trovato sé stesso e la propria serenità. Ed è una grande storia d’amore, quella di Marina ed Euro Bruno per il figlio”.

La sceneggiatura, scritta da Adriano Sforzi con Federica Iacobelli, è basata sulle lettere che Tomaso scrive dal carcere alla famiglia, ovviamente a penna su carta, poiché l’uso di ogni strumento elettronico gli è proibito. Collaborano al progetto altri professionisti: il direttore della fotografia Marco Ferri, il compositore Daniele Furlati, collaboratore di Giorgio Diritti e Olga Tranchina, allieva di Gianluigi Toccafondo, autrice delle parti in animazione.

Come spiegano i produttori Stefano Perlo di Ouvert e Ivan Olgiati di Articolture, il film ha un costo finale di 10.680 €, tutti ampiamente documentati sul sito www.piuliberodiprima.it . Si può contribuire al finanziamento del film facendo una donazione dal sito https://www.indiegogo.com/projects/piu-libero-di-prima–3 a partire da 5€ in poi. Ogni contributo riceverà un piccolo premio di ringraziamento. Mercoledì alle 18 potremo vedere il trailer del film e saperne di più su come finanziare il documentario, che sarà mostrato nei festival, alle giornate del cinema d’essai di Mantova e, si spera, nei circuiti ufficiali.

Articolo di - agosto, 2014. Pubblicato nelle sezioni: Accade in Riviera...,Cinema,Primo piano,Società,TERZA PAGINA. Può seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Commenti e pings sono al momento chiusi.