Alassio, inchiesta rifiuti: disposta l’archiviazione per Paola Cassarino

Alassio. Inchiesta rifiuti: disposta l’archiviazione per Paola Cassarino. La notizia circolava tra le aule di Palazzo di Giustizia da qualche giorno, ma la conferma, la Consigliera Paola Cassarino, l’ha avuta soltanto da poche ore. Il 4 giugno scorso il Giudice Giorgi ha messo la parola fine alla vicenda che ha coinvolto la consigliera a seguito dell’inchiesta sui rifiuti l’autunno scorso: “Sentita la Consigliera e a seguito della presentazione della memoria – spiega l’avvocato Sciacchitano, che ha raccolto dall’avv. Emanuela Preve le redini della difesa della Cassarino – il Procuratore della Repubblica, persuaso del fatto che la consigliera non era perseguibile per il reato di tentata concussione induttiva, ha stralciato la posizione e chiesto l’archiviazione”. Il 4 giugno, dunque, il Giudice Giorgi ha disposto archiviazione. “Si conclude una vicenda per me molto penosa – confessa Paola Cassarino, visibilmente sollevata dal lieto fine – ora riesco finalmente a guardare ai prossimi impegni amministrativi, la programmazione che abbiamo davanti con maggior serenità”. “Siamo felici di apprendere questa notizia – il commento dell’Amministrazione Comunale – e ci congratuliamo con l’amica Paola, prima che collega, per la conclusione della vicenda spiacevole nel quale è stata coinvolta”.

Messaggio promozionale

Ultimo aggiornamento: