Coltura e cultura con l’Istituto Agrario di Albenga

Albenga. Dall’evento #GreenGeneration al cineforum, passando per Fior D’Albenga, cultura e coltura con l’Istituto Agrario albenganese. Il mese di aprile è cominciato con la partecipazione all’evento #GreenGeneration, svoltosi a Genova il 4 aprile e promosso dalla neonata rete Re.N.Is.A Liguria. Tale rete comprende l’insieme degli Istituti Agrari presenti sul territorio e tra le parole chiave della sua mission emergono qualità, ecoefficienza, innovazione e, soprattutto, ambiente. L’evento, realizzato presso la suggestiva Terrazza Colombo, ha avuto fra le finalità quella di promuovere e sviluppare gli obiettivi di Agenda 2030, in particolare l’innovazione sostenibile e la ricerca in agricoltura.

Nella medesima prospettiva, il 9 aprile presso l’Auditorium San Carlo ha avuto luogo la proiezione del film “L’uomo del grano”, incentrato sulla figura di Nazareno Strampelli, famoso genetista e agronomo capace di dare nuovi impulsi all’agricoltura cercando, attraverso la selezione di nuove varietà di frumento, di contrastare la fame e la povertà. La visione del film è stata impreziosita dalla presenza del regista Giancarlo Baudena che, dopo aver visitato il centro storico di Albenga ed il “piccolo museo della fionda”, ha accompagnato gli alunni con diversi interventi.

Vedi (di Claudio Almanzi) Albenga, l’Agrario sempre attivo in campo culturale

Il mese si è poi concluso con un importante convegno denominato “In-chiostro, incontro fra cultura e colture”. Tale evento si è svolto presso il chiostro della Chiesa di San Bernardino a Vadino e ha visto la presenza di diversi ospiti: il professor Giuseppe Rossi, il signor Luciano Gallizia, l’agrotecnico Luca Lanzalaco e il professor Giorgio Barbaria. L’iniziativa è stata arricchita dagli intermezzi musicali e dalle letture proposte dagli allievi dell’Istituto.

   Invia l'articolo in formato PDF