Piaggio Aerospace, vertice Mise: piano per riassorbire lavoratori in cassa integrazione entro l’anno

Savona / Roma. “La situazione è ancora complessa, ma dopo la riunione di oggi abbiamo un orizzonte: l’attivazione dell’hub manutenzioni, i nuovi ordini per dieci P.180, la manutenzione e l’ammodernamento della flotta già esistente dovrebbero consentire di riassorbire almeno cento lavoratori al mese da quando i contratti verranno attivati, per dare all’azienda quel polmone necessario a tutte le integrazioni e fusioni che dovranno essere poi approfondite nel medio periodo”.

Vedi Piaggio Aerospace, Commissario Nicastro: positivo l’esito dell’incontro odierno al Mise

Così il presidente della Regione Liguria al termine della riunione di questa mattina al MISE sulla crisi Piaggio. “Il Governo – prosegue il presidente Giovanni Toti – si è impegnato ad attivare entro giugno il primo contratto sulla manutenzione: da quel giorno il primo mese dovrebbero essere assorbiti cento lavoratori, all’attivazione di ulteriori contratti altri cento, fino ad esaurimento dei lavoratori in cassa integrazione. Quindi, se tutto andrà come deve andare, entro l’anno o qualcosa di meno tutti dovrebbero tornare in linea di prodotto: dopodiché gli ordinativi dei nuovi P180 e l’ammodernamento della flotta esistente dovrebbero garantire lavoro all’azienda per un numero di mesi sufficiente a tutti i piani di integrazione previsti e allo sviluppo del drone P.1HH, per il quale è stata confermata la richiesta nel numero di 2 sistemi”.

Vedi Vertice Mise Piaggio Aerospace, Lunardon e De Vincenzi: “è il momento di passare dalle parole ai fatti”

Ultimo aggiornamento: