Albenga, l’avv. Alessandro Chirivì si candida nella civica Calleri Sindaco: “La situazione di Pontelungo diventata insostenibile”

Albenga. “Posso dire di essere stato uno dei primi sostenitori della candidatura a sindaco di Calleri, da subito decisamente convinto che fosse la persona giusta per guidare la città per i prossimi dieci anni” afferma Alessandro Chirivì, noto e stimato avvocato cassazionista ingauno che ha sciolto le riserve candidandosi ufficialmente al Consiglio comunale nella lista civica Calleri Sindaco. Alessandro Chirivì ha ricoperto negli ultimi anni numerosi incarichi amministrativi e associativi. Già Difensore Civico della Provincia di Savona, consigliere comunale ad Albenga e presidente di Palazzo Oddo durante la Giusta Guarnieri, vicepresidente del Comitato Territoriale e del Comitato di Pontelungo, componente del Comitato Direttivo dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri di Albenga, con un passato, precisa una nota biografica, “da Ufficiale nella Marina Militare, molto attivo negli ambiti culturali ingauni e comprensoriali, nell’associazionismo cattolico e nel mondo dello sport, da 6 anni presidente della storica società calcistica ingauna San Filippo Neri”.

“La mia famiglia vive a Pontelungo da generazioni: qui ha abitato mia nonna, i miei genitori, gli zii e le zie, qui mia sorella ha aperto un’attività commerciale e qui ho deciso di comprare casa e creare la mia famiglia”, dichiara Chirivì spiegando le ragioni della sua candidatura. “Non posso più sopportare la situazione in cui il quartiere è precipitato: la mancanza di sicurezza o comunque la diffusa percezione di insicurezza minano alla base il benessere e la qualità della vita degli abitanti di un quartiere, quello di Pontelungo, un tempo considerato il salotto buono della città, vicino al centro, ai servizi e alle scuole, vivibile e a misura delle famiglie, mentre adesso si trova una situazione di degrado, tra spaccio di droga, furti, microcriminalità e ciclici danneggiamenti notturni delle automobili in sosta, e vede inesorabilmente diminuire di giorno in giorno il valore di immobili e attività commerciali”. “Molti amici e abitanti di Pontelungo mi hanno chiesto di impegnarmi nuovamente in politica e di portare avanti in Comune le esigenze di sicurezza e di rilancio del nostro quartiere; mi metto a disposizione con tutte le mie competenze e il mio entusiasmo. Le mie priorità? Sicurezza prima di tutto, poi valorizzazione del nostro immenso patrimonio paesaggistico, artistico e architettonico, da sfruttare in sinergia con l’agricoltura e con le nostre eccellenze alimentari per un nuovo turismo basato sull’incontro tra cultura, gastronomia, musica, outdoor e mare, e con la nostra splendida isola che dovrà finalmente diventare visitabile dai turisti, e infine accessibilità agli impianti comunali pubblici per tutte le associazioni sportive presenti sul territorio, senza distinzioni”, conclude Alessandro Chirivì. “Ringrazio per il sostegno Alessandro, persona seria e competente che con la sua preparazione saprà sicuramente dare un importante contributo alla nostra squadra”, commenta il candidato sindaco Gerolamo Calleri.

   Invia l'articolo in formato PDF