Piaggio Aerospace si prepara alla cassa integrazione

(effe)Savona / Villanova d’Albenga. Continuano a mancare tempi certi e commesse definite e per i lavoratori di Piaggio Aerospace le notizie non sono dunque per niente buone: in occasione dell’incontro oggi presso l’Unione Industriali di Savona l’azienda ha infatti comunicato alle organizzazioni sindacali e alle RSU l’avvio della procedura per la richiesta di attivazione della cassa integrazione guadagni straordinaria a partire da maggio. Per quanti lavoratori, tutto resta ancora da definire nelle prossime settimane anche se l’azienda “auspica” di essere in grado di contenerne l’impatto respingendo ogni “allarmismo”.

“In considerazione dei carichi di lavoro in essere – ha precisato Vincenzo Nicastro, Commissario Straordinario di Piaggio Aerospace – la Cassa avrà auspicabilmente un impatto decisamente contenuto. Si tratta infatti di uno strumento tecnico a supporto della continuità produttiva il cui utilizzo sarà legato all’andamento degli ordini che ci auspichiamo tornino a crescere nel prossimo futuro”. Cosa significhino in concreto “gli auspici” ancora non si sa: ci si dovrà sedere a un “tavolo tecnico”, numeri e commesse alla mano, per definire nei prossimi giorni le reali misure e dire con chiarezza per quanti lavoratori scatterà ai primi di maggio la cassa integrazione.

Vedi Piaggio Aerospace, il Ministero della Difesa conferma il sostegno al futuro dell’azienda

“Il Commissario ha dichiarato di voler aprire la procedura per la cassa integrazione, che dunque non è ancora partita” ha commentato durante la manifestazione in corso in città Andrea Pasa, segretario generale Cgil Savona: ” Siamo assolutamente contrari perché pensiamo che insieme agli amortizzatori sociali ci vorrebbe un piano industriale e quindi una prospettiva per il futuro che ancora non c’è. Anche oggi registriamo l’inconcludenza politica di questo Governo; un giorno è il ministro dello sviluppo, l’altro giorno è la presidenza del consiglio, questa mattina è il ministro Trenta: si impegnano a fare tantissime cose ma di concreto non c’è nulla, non c’è il numero dei velivoli, non ci sono date, non c’è ancora assolutamente nulla di quanto fino ad oggi comunicato”.