Il bacino fluviale del Centa: aspetti linguistici

Albenga. Sabato 23 marzo, alle ore 16,30, ad Albenga in Palazzo Peloso Cepolla il prof. Fiorenzo Toso dell’Università di Sassari parlerà de “Il bacino fluviale del Centa: aspetti linguistici”. Si tratta della quinta lezione del ciclo di incontri organizzati dall’IISL, Istituto internazionale di Studi Liguri, dedicato al fiume Centa e all’ampia area le cui acque confluiscono nella piana di Albenga. Le quattro valli dell’Arroscia, del Lerrone, del Neva e del Pennavaira costituiscono un territorio molto vasto, diversamente organizzato, di cui sono stati esaminati, sia nel ciclo del 2018 sia in quello in corso quest’anno, molti aspetti archeologici, storici, politici, geografico-ambientali, umani. Sono “tutte circostanze che hanno certo determinato influenze sul dialetto, legami e differenze con le aree vicine, verso la pianura padana ma anche verso le confinanti regioni provenzali e occitane. Nella lezione del prof. Toso verranno messe in luce le particolarità che sia nell’ampio ventaglio delle valli, sia verso il mare, presenta il dialetto; che evidenziano appunto gli ampi rapporti delle nostre genti attraverso i secoli”.

Messaggio promozionale

Il prof. Fiorenzo Toso da oltre un decennio insegna presso l’Università di Sassari ed è noto come specialista dell’area linguistica ligure, e dei temi legati al genovese e ai dialetti liguri; ha al suo attivo numerose pubblicazioni e monografie, sia di dialettologia sia di storia linguistica, letteratura ed edizioni di testi, su riviste scientifiche italiane e straniere.

Ultimo aggiornamento: