Assegnata la seconda edizione della Borsa di studio intitolata alla memoria di Francesca Bonello

Savona / Genova. Assegnata da Regione Liguria la seconda edizione della borsa di studio intitolata alla memoria di Francesca Bonello, la giovane studentessa scomparsa il 20 marzo del 2016 in Catalogna a seguito di un incidente sul bus sul quale viaggiava insieme ad altri studenti Erasmus. È una studentessa genovese di Medicina e Chirurgia, Gaia Brenco, ad aver vinto l’edizione di quest’anno accademico del bando di concorso con un progetto di tesi sperimentale in medicina. Il titolo della tesi che, grazie alla borsa di studio, sarà portata avanti è ‘La neoplasia del colon retto nella popolazione africana: studio osservazionale presso il centro oncologico dell’ospedale universitario Ayder di Maccalè (Etiopia)’.

 “Ricordare Francesca, a tre anni dalla sua scomparsa, significa anche trasmettere i suoi valori di impegno e attenzione al volontariato, alle missioni, alle ricerche per le popolazioni più svantaggiate. – spiega Ilaria Cavo, assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione – La borsa era stata pensata, insieme alla famiglia di Francesca, proprio per mantenere vivi i suoi interessi e per fare in modo che ogni anno uno studente/essa possa fare quello che avrebbe fatto lei. In questo caso l’assegnataria della borsa, che ha già trascorso un primo periodo in Etiopia, tornerà nel mese di agosto all’ospedale universitario Ayder di Maccalè, grazie al contributo che le verrà erogato. Mi ha fatto piacere sentirla per congratularmi con lei, ma anche per toccare con mano il suo entusiasmo e l’utilità della sua ricerca; per il suo percorso di studi, ma anche per l’ospedale, secondo quanto ha già potuto riscontrare nella sua prima esperienza. Anche questo è un modo per far conoscere Francesca a chi non l’ha conosciuta e per portare avanti il suo impegno in campo sociale. Per questo sarà previsto un passaggio di consegne tra Norberto Miletto, vincitore della borsa di studio dell’anno scorso, e Gaia, in un momento di condivisione con la famiglia di Francesca Bonello e con l’Università. Il bando per la borsa di studio del 2019 verrà riproposto da Aliseo nel mese di luglio, con l’impegno sottoscritto insieme all’Università degli Studi di Genova”.

La commissione, presieduta dal professor Marco Frascio della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Genova, era composta anche dalla professoressa Bianca Sparatore, membro del centro di eccellenza per lo studio dei meccanismi molecolari di comunicazione tra cellule dell’Università di Genova e dal dottor Roberto Dasso, direttore generale di Aliseo, agenzia ligure per gli studenti e l’orientamento. Il vincitore riceverà la somma di euro 5000 che serviranno per gli interventi di aiuto e prevenzione sul posto previsti dal progetto.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF