Osa Savona, il Cammino degli Dei da Bologna a Firenze

Savona. Saranno 13 le donne e 2 gli uomini, savonesi appassionati di trekking, che affronteranno a fine mese i sentieri che prima i Romani e poi i viandanti nel Medioevo percorrevano per raggiungere da Bologna il capoluogo toscano. «I “pellegrini” del nuovo millennio potranno posare le loro orme su ciò che rimane delle antiche pavimentazioni stradali, che contano duemila anni di storia, inoltre potranno ammirare paesaggi unici e abbandonata la frenesia di tutti i giorni vivere un esperienza unica di contatto ed armonia con la natura.»

Proprio per definire le tappe che comporteranno dislivelli importanti, sia in salita che in discesa e soprattutto per comprendere la logistica di un trekking che li impegnerà per cinque giorni, si è svolto ieri un briefing presso il negozio di articoli sportivi SportArt di via Trilussa, sposor di questa nuova idea di OSA che, con il motto #chiOSAnonriposa, da alcuni anni ha fatto scoprire il piacere del movimento ai savonesi e con appuntamenti settimanali fa conoscere ai neofiti camminatori angoli sconosciuti della città.

   Invia l'articolo in formato PDF