Andora, il belvedere della Passeggiata di Ponente aperto prima delle vacanze pasquali

Andora. È previsto entro la fine di marzo il termine dei lavori di messa in sicurezza della scogliera a sostegno del belvedere della Passeggiata di Ponente che era a rischio crollo. Il punto panoramico che chiude il litorale andorese e dove sorge anche un chiosco bar, sarà così nuovamente a disposizione dei turisti e dei residenti per le festività pasquali. Con la chiusura del cantiere, sarà risistemata anche la vicina spiaggia dove ha sede la Lega Navale e la porzione di arenile che ospita la spiaggia aperta agli animali domestici. Lo ha annunciato il Sindaco di Andora, Mauro Demichelis, nel corso di un sopralluogo effettuato nel cantiere, che è stata anche l’occasione per fare il punto anche sulla situazione del litorale andorese.

“Siamo pronti ad accogliere i turisti di Pasqua e possiamo dire che grazie al lavoro realizzato in sinergia con gli stabilimenti balneari, Andora, sia a levante che a ponente, può offrire spiagge belle e accogliente, già affollate dai visitatori in occasione dei recenti eventi sportivi ospitati a febbraio e marzo, complice il bel tempo – ha spiegato Demichelis – Con un investimento di 400mila euro, il Comune ha realizzato un intervento che, oltre a garantire la stabilità della scogliera di Ponente e del sovrastante belvedere, ha ridisegnato anche l’area che sarà sicura e di gradevole impatto estetico. Il cronoprogramma dei lavori, previsti da tempo e realizzati anche con l’aiuto di Regione Liguria, prevede che prima di Pasqua sia terminata anche la manutenzione della pavimentazione del belvedere e l’installazione di un nuovo impianto di illuminazione. Sulla passeggiata di Ponente, saranno sistemate anche nuove panchine”.

La sistemazione del Belvedere, arriva dopo i lavori già realizzati sul litorale di ponente dove il Comune ha provveduto anche al rifacimento dei moli danneggiati dalla violenta mareggiata di fine ottobre. A levante sono stati completati intervenuti sul molo Thor Heyerdahl e nel porto turistico con investimento complessivo di circa 80mila euro. “Si realizzeranno altri interventi anche di ripascimento, ma i danni sono solo un ricordo, grazie agli investimenti comunali e all’encomiabile volontà degli operatori balneari che si sono messi subito al lavoro, investendo molte risorse per rimediare ai problemi provocati dal mare – spiega il Sindaco Mauro Demichelis.