“Il Tempo al di là dell’Oceano”, storia di un orologio da torre

Savona / Tovo San Giacomo. Prima Nazionale del film documentario “Il Tempo al di là dell’Oceano”, storia di un orologio da torre Bergallo dall’Italia alla Patagonia: la proiezione sarà domenica 31 marzo alle ore 18 presso il Salone delle Feste di Tovo San Giacomo. Dopo le riprese svolte in Patagonia e in Liguria e al termine del lavoro di montaggio viene presentato al pubblico per la prima volta il documentario “Il tempo al di là dell’Oceano”, co-prodotto dal Comune di Tovo San Giacomo ente gestore del Museo dell’Orologio da Torre G.B. Bergallo, dalla AGB e sostenuto da “ECAT Orologi e Campane” di Mondovì, che racconta l’avventurosa storia della costruzione e spedizione di un orologio da torre Bergallo nel 1934 da Bardino Nuovo all’Argentina.

Questo orologio venne commissionato dal Padre Salesiano Federico Torre, leggendaria figura di missionario a cui è tra l’altro dedicata una delle cime più importanti del continente sudamericano, e venne inviato su nave, per giungere, dopo varie settimane di viaggio, a Puerto Santa Cruz nella Patagonia Argentina, a oltre 12.000 km di distanza. Dopo oltre 80 anni e dopo un paziente lavoro di ricerca curato da Luigi Barlocco, il film racconta di come sia stato ritrovato il meccanismo realizzato dalla fabbrica artigiana Bergallo ancora funzionante, sulla torre campanaria della Chiesa dell’Esaltazione della Santa Croce a Puerto Santa Cruz.

Il film documentario realizzato da Alessandro Beltrame, con testi di Roberta Orsenigo e il supporto del ricercatore Giorgio Bonfiglio, ripercorre lo straordinario incontro culturale tra l’Italia e l’Argentina, tra Tovo San Giacomo e Puerto Santa Cruz, ed ha molte chiavi di lettura, prima fra tutte quella dell’ingegno italiano nel mondo. Alla realizzazione del film ha collaborato attivamente la Municipalità di Puerto Santa Cruz con il sindaco Nestor Gonzales, l’Archivio Nazionale Salesiano diretto da Padre Francesco Motto, la ProLoco di Tovo San Giacomo, il Registro Nazionale Orologi da Torre e l’Associazione Italiana Studiosi di Orologeria oltre ad un gruppo di donatori e filantropi sia con donazioni dirette sia tramite il sito di Rete del Dono. Il Museo dell’Orologio G.B. Bergallo, www.museodellorologio.it è affiliato alla Associazione Nazionale Museimpresa www.museimpresa.com ed alla Associazione Nazionale Piccoli Musei www.piccolimusei.com

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF