Savona, falsi storici e fake news: incontro con il gruppo di ricerca Nicoletta Bourbaki

Savona. Il dibattito pubblico è sempre più inquinato dalla diffusione di notizie non verificate e spesso false, che generano però conseguenze reali nelle decisioni politiche e nella formazione della mentalità comune. Anche il racconto della storia, oggetto privilegiato di molte strumentalizzazioni politiche, subisce distorsioni che non possono rientrare nella normale revisione di interpretazioni precedenti, tipica di ogni ricerca, ma si configurano come vere e proprie falsificazioni, addirittura l’invenzione di fatti mai accaduti.

È questo il caso del presunto eccidio partigiano del Monte Manfrei, “oggetto da anni di una propaganda antipartigiana molto presente sul web e incurante della totale assenza di prove e di verosimiglianza”. Di questo caso, e più in generale del modo corretto di informarsi sul web, parlerà il gruppo di ricerca sui falsi storici Nicoletta Bourbaki giovedì 21 febbraio alle ore 20.45 presso la SMS “Generale” di Via San Lorenzo 25r a Savona, in un incontro promosso dall’ANPI provinciale e dall’Assemblea antifascista e antirazzista di Villapiana: “una serata dedicata non alla propaganda politica ma ai criteri e ai metodi della ricerca storica, oggi sempre più indispensabili per orientarsi nel caos dell’informazione digitale e delle fake news”.

Nicoletta Bourbaki è un gruppo di lavoro sul revisionismo storiografico in rete, sulle false notizie a tema storico e sulle ideologie neofasciste, nato nel 2012; ol nome allude al collettivo di matematici noto con lo pseudonimo collettivo «Nicolas Bourbaki» attivo in Francia dagli anni Trenta agli anni Ottanta del ventesimo secolo.

   Invia l'articolo in formato PDF