Savona, economia e imprese artigiane in difficoltà

(effe)Savona / Albenga. Nel territorio di Savona e provincia la filiera artigiana è composta complessivamente da 8.779 micro e piccole imprese. In un’economia fortemente in difficoltà un po’ in tutti i settori, gli ultimi dati forniti da Confartigianato Liguria segnalano un saldo negativo per la salute delle imprese.

Nell’ultimo anno – le statistiche, elaborate da Infocamere-Movimprese, sono riferite al 2018 – a fronte di 556 nuove aperture, 738 saracinesche si sono abbassate (-182 unità, un calo del 2%); il manifatturiero savonese, che conta 1.384 imprese all’attivo, perde il 2,1% (frutto di 74 aperture e 104 chiusure) e le costruzioni, invece, si riducono del 2,9%: 406 chiusure a fronte di sole 278 nuove aperture d’attività, su un totale di 4.399 microimprese.

In Liguria, Imperia è stata l’unica provincia ad avere segnato una crescita complessiva nel corso del 2018, “trainata dal settore delle costruzioni”. Secondo Confartigianato Liguria continuano ad essere insufficienti “stimoli e sostegni” in grado di agevolare la ripresa economica del settore: “meno burocrazia, semplificazione delle procedure, incentivi agli investimenti, riduzione delle tasse e agevolazioni per l’accesso al credito”.

Nessun evento trovato!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*