Finale Ligure Viva: “Piano della Viabilità tutto da rifare”

Finale Ligure. “Le ultime dichiarazioni del sindaco e dell’assessore Orso sul futuro della mobilità finalese alla luce degli aggiornamenti che dovranno essere portati al Puc comunale lasciano davvero esterrefatti” sostiene il consigliere comunale Sergio Colombo. “La frase: ‘Il piano del traffico punterà a risolvere le difficoltà di mobilità delle fasce più deboli e per volontà dell’amministrazione dovrà essere il più possibile partecipato in modo che sia realmente frutto delle esigenze della cittadinanza…’ dimostra che in quasi cinque anni di amministrazione non si è ancora compreso quali sono i punti critici della caotica viabilità presente a Finale Ligure”.

“Un nuovo assetto della viabilità, insieme ai parcheggi, sarà uno dei punti programmatici di FLV per le prossime elezioni comunali, convinti delle necessarie modifiche da apportare dopo anni di totale immobilismo e scelte sbagliate”. E nel merito l’esponente di Finale Ligure Viva aggiunge: “Fra i numerosi problemi della viabilità finalese si riscontra: – l’impossibilità di accedere all’abitato di viale Dante e via Brunenghi attraverso la SP 490 per chi proviene da Borgio e Pietra; -la viabilità relativa al ponte nuovo sulla SP 490 per Calice; -l’assurdo incrocio dei 4 canti di inizio via Brunenghi; -la strettoia di via Santuario con relativa circolazione al contrario e tante altre piccole modifiche a basso costo che abbiamo più volte sollecitato”.

“Questo era già stato suggerito all’amministrazione non solo dal sottoscritto ma anche dal consulente alla viabilità (peraltro preparatissimo) ma che come al solito non è stato ascoltato e non si è intervenuti dove si doveva” conclude il consigliere Colombo.