“Stelle di Natale Ail”: aiutare la ricerca contro leucemie, linfomi e mieloma

Loano. Saranno in vendita anche a Loano le “Stelle di Natale Ail”, le icone della solidarietà protagoniste della tradizionale iniziativa natalizia promossa dall’Associazione Italiana contro Leucemie, Linfomi e Mieloma onlus.

L’iniziativa, posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, si svolgerà in 4.800 piazze italiane grazie all’impegno di migliaia di volontari che offriranno una piantina natalizia a chi verserà un contributo minimo associativo di 12 euro. A Loano la campagna si terrà in via Cesarea dal 7 al 9 dicembre dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Loano. I fondi raccolti saranno impiegati per: finanziare la ricerca; potenziare il servizio di assistenza domiciliare per adulti e bambini; sostenere le case alloggio; finanziare i servizi socio-assistenziali alle famiglie; supportare il funzionamento dei centri di ematologia, i centri di trapianto di cellule staminali e i laboratori per la diagnosi e la ricerca; promuovere la formazione e l’aggiornamento professionale di medici, biologi, infermieri e tecnici di laboratorio.

Era il 1989 quando, grazie all’intuizione della presidente di Ail di Reggio Calabria, furono vendute le prime 500 stelle di Natale per acquistare i macchinari necessari all’ematologia locale. L’idea fu riconosciuta e apprezzata e quattro anni più tardi scesero in piazza anche le altre sezioni Ail. Anno dopo anno l’associazione si è impegnata ad incrementare la sua presenza sul territorio e le Stelle sono diventate una vera e propria icona della solidarietà, che ha contribuito a finanziare la ricerca scientifica e l’assistenza ai pazienti ematologici. L’iniziativa ha permesso negli anni di destinare somme significative al finanziamento di progetti di ricerca scientifica e di assistenza sanitaria, contribuendo a far conoscere i progressi nel trattamento dei tumori del sangue. I rilevanti risultati negli studi scientifici e le terapie sem pre più efficaci e mirate, compreso iltrapianto di cellule staminali, hanno infatti determinato un grande miglioramento nella diagnosi e nella cura dei pazienti ematologici.

“Per i pazienti ematologici a Natale ci sono stelle che possono fare miracoli: sono le Stelle di Natale Ail – dicono dall’associazione – La strada percorsa in questi anni di Stelle è stata tanta, ma quella da fare è ancora moltissima”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*