Loano, seconda edizione del 4Chiese Trail – Memorial Lucio Burastero

Loano. Si svolgerà domenica 18 novembre la seconda edizione del “4Chiese Trail – Trofeo Csen Memorial Lucio Burastero”, la gara podistica organizzata dal settore “Corsa in montagna” dell’Asd Krav Maga Parabellum di Loano con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano, del Comune di Pietra Ligure, del Comune di Giustenice e di Csen (Centro Sportivo Educativo Nazionale). Il trail è intitolato a Lucio Burastero, figura importante del panorama verzino. Iscritto al Cai, ha permesso a tanti appassionati di camminate e corse in montagna di scoprire molti dei sentieri che sono entrati a far parte del trail. La manifestazione rientra anche nel Corto Circuito Solidale “I run for Find the Cure”.

“Anche quest’anno – spiega il sindaco di Loano Luigi Pignocca – il 4Chiese Trail va ad arricchire in maniera importante il calendario di eventi sportivi che, come di consueto, caratterizza la stagione autunnale della nostra città. Le caratteristiche di questo trail rispecchiano perfettamente i principi attorno ai quali ruota il progetto di Monte Carmo Outdoor: riscoperta e valorizzazione delle bellezze del territorio, tutela dell’ambiente, promozione dell’entroterra dal punto di vista turistico-sportivo. Come amministrazione comunale, dunque, abbiamo collaborato molto volentieri all’organizzazione della seconda edizione della corsa dedicata a Lucio Burastero, un verzino che ha amato grandemente la sua terra. Già dalla sua prima edizione questa manifestazione ha fatto registrare numeri molto rilevanti e anche per questa edizione ci
sono tutti gli elementi per bissare il successo del 2017”.

“Oltre ad avere importanti risvolti turistico-sportivi – aggiunge l’assessore a turismo e sport Remo Zaccaria – il 4Chiese Trail ne ha anche una ecologica, in quanto renderà necessaria la pulizia dei sentieri, ed ha anche una finalità benefica, dato che il ricavato andrà a finanziare i progetti di realtà quali ‘Di.Di. Diversamente Disabili’ e ‘Find the Cure’. La sua organizzazione, poi, ha visto coinvolto non solo il Comune di Loano, ma anche quelli di Pietra Ligure e Giustenice. Per la promozione del nostro territorio la collaborazione tra Enti e realtà locali è fondamentale e questa manifestazione ne è un ottimo esempio”.
“Anche quest’anno – spiegano gli organizzatori di Krav Maga Parabellum – le ‘parole d’ordine’ del 4Chiese Trail sono tre. La prima è natura: lo sport della corsa in montana viene vissuto direttamente sul territorio e nella predisposizione del tracciato abbiamo cercato di inserire sia passaggi tecnici per gli amanti della corsa, sia scorci e panorami mozzafiato per mostrare le bellezze del nostro comprensorio. La seconda è sicurezza: l’obiettivo della manifestazione è divertirsi e fare del bene in tutta tranquillità; per questo abbiamo previsto numerosi punti soccorso, ristoro e squadre pronte ad ogni evenienza, oltre ovviamente al servizio ‘scopa’. Ciò significa che un membro dell’organizzazione procederà come ultimo concorrente, per assicurarsi che nessun atleta possa perdersi o rimanere indietro; inoltre sarà garantita l’assistenza su tutta la lunghezza del l percorso. La terza parola d’ordine è solidarietà, in quanto parte del ricavato della manifestazione andrà ad aiutare importanti associazioni benefiche”.

Quest’anno la gara si svilupperà su due differenti percorsi.
Il 4Chiese Trail “classico” si svilupperà nel territorio di tre comuni (Loano, Pietra Ligure e, per un brevissimo tratto, Giustenice) per una lunghezza totale di 20 chilometri con uno sviluppo altimetrico positivo totale di 1.450 metri. La gara partirà dalla frazione loanese di Verzi e toccherà quattro chiese situate nei dintorni: la chiesa di Santa Maria delle Grazie, la chiesa San Martino, la chiesa Santa Libera, la cappella della Visitazione.
Il nuovo tracciato del 3Chiese Trail, invece, non prevede il passaggio dalla chiesa di Santa Libera e avrà una lunghezza totale di 13 chilometri ed uno sviluppo altimetrico positivo totale di 700 metri. La corsa prenderà il via alle 9.30 presso le ex scuole di Verzi in Borgata Borgarino. Percorso il breve tratto di asfalto che conduce alla chiesa di Santa Maria delle Grazie, si imboccherà un sentiero che condurrà gli atleti su di una strada bianca e successivamente alla chiesa di San Martino. Oltrepassata la chiesa il sentiero prosegue verso nord-ovest fino ad incrociare il sentiero che porta verso Cascina Porro; nei pressi di quest’ultima si imbocca il sentiero che porta al rifugio di Pian delle Bosse, passando per lo spettacolare sentiero botanico.

Raggiunto il rifugio, si prosegue in discesa a sud-ovest verso la Rocca dell’Avio (gli atleti della “corta” non raggiungeranno la Rocca ma taglieranno direttamentamente) e da qui verso il parcheggio della Castagna. In prossimità del parcheggio si imbocca un ripido sentiero che porterà gli atleti a percorrere il tratto finale del Karma Trail (sentiero divenuto famoso grazie all’Enduro World Series di mountain-bike). Da qui si attraversa in sicurezza il torrente e si raggiungere la ripida salita che porta a “Cian Luaio” (anche in questo caso gli atleti della “corta” taglieranno in direzione Pastunè verso la cappella della Visitazione).
La salità proseguirà dura ed incessante fino a raggiungere i primi Prati di Peglia: da qui si scollina su di un ripido e spettacolare sentiero ghiaioso fronte-mare che condurrà gli atleti ad un breve tratto di strada bianca e succesivamente a via Santa Libera, strada sterrata che passa di fronte all’omonima chiesa e prosegue fino a tornare a Verzi. Da qui l’ultimo breve tratto di strada asfaltata porterà gli atleti ad attraversare il paese passando davanti alla cappella della Visitazione e a raggiungere nuovamente le ex scuole di Verzi, dove è previsto l’arrivo ed il rinfresco offerto dall’associazione “Verzi Group”.

Alla gara sarà presente Marco Olmo, campione di trail che ha nel suo palmarès vittorie e piazzamenti in alcuni dei più impegnativi ultratrail del mondo. Leggenda vivente della corsa estrema, a 58 anni è diventato campione del mondo vincendo l’Ultra Trail du Mont Blanc.
Sabato 17 novembre alle 18 presso la biblioteca civica “Antonio Arecco” di Palazzo Kursaal a Loano, Marco Olmo presenterà il suo nuovo libro “Correre nel Grande Vuoto”. Anche quest’anno la manifestazione andrà a finanziare importanti progetti di solidarietà. Una parte del ricavato, infatti, verrà donato all’associazione “Di.Di. Diversamente Disabili” Onlus; un’altra parte verrà devoluta al progetto umanitario “I run for Find the Cure” che quest’anno si occuperà della costruzione dell’ambulatorio della maternità di Djeguila, in Mali, e di un magazzino per lo stoccaccio di mais e cereali a Msolwa Ujamaa in Tanziania.
Un’altra novità è il riconoscimento ed il conferimento, da parte dell’International Trail Running Association di un “punto Itra” valevole per l’iscrizione all’Ultra Trail du Mont Blanc. I “punti Itra” sono acquisibili solo partecipanto a trail di lunga distanza e hanno lo scopo di selezionare e garantire agli organizzatori di queste competizioni atleti con un’adeguata preparazione fisica e mentale.
Le iscrizioni sono aperte. Fino a giovedì 15 novembre ci si può iscrivere al 4Chiese Trail al costo di 20 euro; dal 16 al 18 novembre, invece, l’iscrizione avrà un costo di 25 euro. L’iscrizione al 3Chiese Trail, invece, ha un costo di 15 euro. In caso di maltempo l’evento sarà rinviato a domenica 25 novembre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*