Albenga, con il Gruppo FAI alla scoperta delle meraviglie della città

Albenga. Si è conclusa domenica scorsa l’edizione 2018 delle Giornate FAI d’Autunno. «Grande successo ha avuto il progetto “l’acqua alle radici di Albenga”. Un weekend baciato del bel tempo ha permesso al Gruppo FAI Giovani della Delegazione di Albenga-Alassio l’apertura di 9 beni nella cittadina di Albenga.

Più di 1000 visitatori sono stati accompagnati dai ragazzi universitari del Gruppo FAI alla scoperta delle meraviglie della città» dicono i volontari dell’associazione.

Tra i beni aperti hanno riscontrato grande successo le aperture straordinarie della Cripta di San Michele, della Cripta di Santa Maria In Fontibus e della Necropoli Romana di Viale Pontelungo che non erano mai state aperte al pubblico. Inoltre sono stati più di 120 gli iscritti FAI che hanno usufruito della speciale riduzione sul costo dell’ingresso al Battistero e al Museo Diocesano.

Il Gruppo FAI Giovani e la Delegazione di Albenga-Alassio «ringrazia per il prezioso aiuto il Comune di Albenga, la Diocesi di Albenga-Imperia, il MIBACT, il Museo-Battistero Diocesano, i Frati Francescani dell’Immacolata di Pontelungo, l’Istituto di Studi Liguri e tutti i volontari che con la loro passione, il loro amore per la città e il loro impegno hanno reso possibile questo enorme successo»; «Il Gruppo FAI Giovani abbraccia fortemente il desiderio della nostra precedente Capo Delegazione di dedicare il successo delle due Giornate FAI d’Autunno in memoria della nostra cara volontaria Alba Boragni che ci ha lasciato da poco tempo».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*