Liguria, verso l’istituzione della Commissione Antimafia regionale

Regione Liguria. È stato avviato oggi in Commissione il percorso per l’istituzione della Commissione Antimafia regionale, ai sensi dell’articolo 27 del Regolamento Interno del Consiglio. In discussione c’erano due proposte di legge, presentate dal Pd (primo firmatario il consigliere Luca Garibaldi )e dal M5S (a prima firma Alice Salvatore), ma è probabile che in Commissione si arriverà a un testo unico concordato dai gruppi consiliari.

“L’inizio di questa discussione è una buona notizia – spiega Luca Garibaldi – assieme alla proposta del Pd, allo studio dell’aula, c’è anche quella del Movimento 5 Stelle. Nei mesi scorsi anche l’assessore regionale alla Sicurezza Sonia Viale ne ha auspicato la nascita. Siamo sicuri che troveremo una sintesi comune per arrivare a un risultato importante come l’istituzione della Commissione Antimafia. La Liguria è una delle regioni del Nord Italia che desta preoccupazione per la presenza di criminalità organizzata di stampo mafioso. E visto che riteniamo molto importante mantenere alta l’attenzione nei confronti di questo pericoloso fenomeno, siamo convinti che strumenti come la Commissione Antimafia siano molto importanti per arginare e combattere con maggiore efficacia la criminalità organizzata, sia dal punto di vista della conoscenza del fenomeno che del rafforzamento delle normative regionali”.

“La strada tracciata è quella giusta – sottolinea Alice Salvatore – In questi mesi, grazie al forte pressing del MoVimento 5 Stelle, il tema della lotta alla criminalità organizzata è tornato prepotentemente al centro dell’agenda regionale. La stessa assessore Viale ha riconosciuto l’importanza di uno strumento, quello della commissione speciale, che dovrà diventare un punto di riferimento per la lotta ad ogni forma di mafia. Un cancro che purtroppo si è radicato nella nostra regione, infiltrando quasi ogni settore: pubblico o privato, lecito o illecito. Quello di oggi rappresenta un ulteriore, importante, passo per combattere concretamente, e con strumenti legislativi solidi, la mafia in Liguria.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*