Ghebrehanna Savio centra la prima vittoria al Giro delle Mura

Loano. La 12° edizione del Giro delle Mura di Loano , memorial Paolo Romanisio, si presenta con il suo vestito migliore e con un folto pubblico sia nella zona di partenza che lungo il percorso.

Nonostante la giornata calda e ventosa la partenza è piuttosto veloce e la gara diventa subito selettiva con la formazione di una quartetto al comando che per tutta la prima parte della gara si manterrà stabile facendo il vuoto dietro di sé.

Il quartetto comprende due favoriti ( Ghebrehanna Savio e Mohamed Rity , fresco vincitore dei campionati liguri su strada ad Albenga ) e due outsider : Denis Capillo (Sanremo Runners ) e Paolo Aimar ( Atletica Saluzzo ).

Intorno al quinto km il primo a staccarsi è l’atleta piemontese, pertanto al comando si forma un terzetto che prosegue di buon ritmo fino a circa 8oo metri dalla fine quando Gabreahanna Savio ( Cambiaso Risso Genova ) decide di produrre una progressione finale che gli altri due atleti non riescono a reggere.

Il genovese si presenta solo sul traguardo, che taglia col tempo di 33’25” , seguito da Mohamed Rity ( Delta spedizioni Genova ) buon secondo con 11” di distacco e da Denis Capillo ( Sanremo Runners ) terzo col tempo di 33’ 40”.

In campo femminile la favorita Claudia Gelsomino ( Cardatletica ) impone subito il proprio sigillo sulla corsa avvantaggiandosi subito dopo la partenza e mettendo tra sé e le dirette concorrenti un tranquillizzante distacco.

La runner di Boffalora Ticino (che ha iniziato a correre a 37 anni ed ha fatto in tempo a vincere nel 2014 il titolo italiano assoluto di maratona) ha concluso la prova in 36’45” seguita dalla tre volte vincitrice di Loano Laura Papagna ( Cus Genova ) che ha chiuso in 38’17”.

Al terzo posto Martina Rosati ( Trionfo Ligure ) che ha contrastato fino alla fine la Papagna, terminando con 38’34 “. Il Giro delle mura baby, della lunghezza di 1 km , è stato vinto da Chiara Guarisco con l’interessante tempo di 3’ 11”. Il trofeo Paolo Romanisio, dedicato alla società col maggior numero di partecipanti, è stato vinto dall’ atletica Cairo

«Si è trattato di una gara di buon livello tecnico anche se i tempi finali hanno risentito del vento che ha infastidito i corridori soprattutto nella parte di percorso posta alle spalle del porto . Tuttavia alla fine si è potuta percepire la generale convinzione che quella di Loano sia ormai diventata una delle date segnate in rosso da tutti gli amanti delle corse su strada e da molti atleti di buon livello. Anche la partecipazione totale, superiore alle trecento persone , ha evidenziato, pur in una giornata contrassegnata da molti altri altri impegni podistici in tutta la regione , il generale gradimento che i runners hanno nei confronti di questa corsa.»

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*