Liguria, contributi per interventi di contrasto alle estreme povertà

La Regione Liguria ha stanziato contributi pari a 850.000 euro destinati ai Comuni capofila delle Conferenze dei Sindaci delle ASL liguri per interventi di contrasto alle estreme povertà e in favore delle persone senza dimora. Al Comune di Savona andranno 95.000 euro.
Questi contributi serviranno per la distribuzione di viveri, indumenti e farmaci, per i servizi per la cura e l’igiene della persona, per mense, dormitori di emergenza e notturni, comunità semiresidenziali e residenziali, alloggi protetti o autogestiti e centri diurni.

“Negli ultimi anni l’aumento progressivo di situazioni di povertà e indigenza dei singoli e delle famiglie, derivante anche dal perdurare dello stato di crisi economica in cui versa l’Italia e che continua a colpire le fasce più deboli della popolazione, ha determinato un aumento della richiesta di sostegno economico, di soddisfacimento di bisogni primari, anche alimentari, e di accoglienza per persone in stato di grave emergenza sociale e senza dimora – ha commentato Angelo Vaccarezza Presidente Gruppo Consiliare Forza Italia- ritengo quindi assolutamente giusto e necessario, ma soprattutto doveroso, nell’ambito della più ampia programmazione regionale di lotta alla povertà, dare continuità all’azione di sostegno svolta in questi anni da parte della Regione Liguria in favore degli Enti locali che affrontano pesanti spese relative agli interventi di contrasto alla grave emarginazione e alla condizione di senza dimora, provvedendo ad erogare questi contributi economici che saranno usati per azioni concrete a beneficio di persone che si trovano purtroppo in uno stato di grave disagio”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*