TV, “Buongiorno Regione”: una Convenzione tra Regione Liguria, Arpal e RAI

La Giunta regionale ha approvato lo schema di Convenzione tra Regione Liguria, Arpal e RAI COM SpA, in qualità di mandataria della RAI, per una collaborazione nell’ambito della trasmissione “Buongiorno Regione”, in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 8 su RAI 3.
RAI COM SpA ha proposto alla Regione la realizzazione di un apposito servizio informativo nel corso di questa trasmissione televisiva, in esecuzione degli obblighi di informazione riguardanti i servizi di pubblica utilità ai cittadini.

Il servizio mattutino riguarda la situazione e le condizioni del meteo nel territorio della Liguria, che dovrebbero essere fornite, su richiesta di RAI, da Regione Liguria per il tramite di Arpal che gestisce il Centro funzionale meteoidrologico di Protezione civile.
Il servizio di carattere sintetico e divulgativo sulle previsioni meteorologiche prevede dal mese di settembre 2018 al mese di giugno 2019, dal lunedì al venerdì, un collegamento alle 7.30 con lettura di una traccia testuale accompagnata da una visualizzazione grafica.

Regione Liguria – precisa Angelo Vaccarezza, presidente del Gruppo regionale di Forza Italia – “metterà a disposizione per il collegamento in diretta la Sala stampa regionale di Protezione civile sita nella sede di via Brigate Partigiane 2, la cui gestione per gli apparati e la rete è affidata alla Società Liguria Digitale Spa. RAI fornirà a Liguria Digitale SpA, che agirà senza nessun compenso economico aggiuntivo sui contratti già attivi con Regione, tutte le informazioni sul format grafico predefinito per ‘Buongiorno Regione’, utili alla predisposizione di un’interfaccia web di compilazione, atta ad alimentare l’apparato grafico presente negli studi di messa in onda TGR Liguria”.

Arpal, nell’intervento in diretta dal lunedì al venerdì, fornirà le previsioni per la giornata corrente e il giorno successivo, con informazioni sulla tendenza per il fine settimana nell’intervento del venerdì: le previsioni riguarderanno in particolare le condizioni meteo dei capoluoghi di provincia, temperature massime e minime e stato dei mari e dei venti, in coerenza con quanto previsto dal Servizio Meteorologico di Aeronautica Militare a livello nazionale.
La Convenzione – dalla quale non deriva alcun onere a carico del bilancio regionale – avrà durata annuale e potrà essere rinnovata di comune accordo tra le parti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*