A proposito di Alpini, pulizie straordinarie e ANAS: nuova lettera del sindaco di Alassio Melgrati 

Alassio / Albenga. Nuova lettera del sindaco di Alassio Melgrati a proposito di Alpini, pulizie straordinarie e ANAS: il tratto dell’Aurelia Bis e quello della Aurelia tra Alassio e Albenga è una loro competenza, non del Comune di Alassio, “che agiscano di conseguenza”.  ”Hanno risposto a lettere di cittadini che segnalavano l’incuria e il degrado di strade e piazzole. Ma non solo hanno scritto falsità ma non hanno degnato di un minimo riscontro le numerose istanze pervenute dal Comune”. Marco Melgrati prosegue nell’attacco ai rappresentanti dell’Anas che non solo si sono completamente disinteressati del tratto di Aurelia Bis, ma che rispondendo a taluni cittadini che avevano scritto ribadendo lo stato indecoroso di strada e piazzole, indicavano nel Comune di Alassio il colpevole dell’incuria.

“Sull’Aurelia Bis e sul tratto tra Alassio e Albenga della Via Aurelia – sottolinea il Sindaco Melgrati – i responsabili sono loro. Non finirò mai di ringraziare gli Alpini che con il loro lavoro hanno restituito decoro alla galleria dell’Aurelia Bis, biglietto da visita della città di Alassio per quanto dall’autostrada raggiungono la Città del Muretto. Ancora una volta con il loro lavoro e la loro disponibilità hanno fornito un servizio importantissimo per la collettività alassina. Ma non può e non deve essere una regola. Chi è responsabile deve intervenire: l’Anas deve intervenire”.

“Così pure nel tratto di Aurelia che costeggia il mare tra Alassio e Albenga. In alcuni tratti altri privati, stufi di vedere accumularsi rifiuti a bordo strada sono intervenuti a loro spese con sfalci e pulizia, ma non è giusto. Trovo poi davvero vergognoso che rispondendo ai cittadini imputino ad altri loro responsabilità”.

“Nell’ottica di una collaborazione costruttiva – è infine la conclusione della comunicazione – vi chiedo di calendarizzare interventi periodici sulle strade di vostra competenza onde evitare il ripetersi di situazioni che non portano beneficio alcuno né al Comune di Alassio, né all’Anas”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*