Parole, musica, canto e poesia: tornano le letture spontanee di “LOA Legge in Ogni Angolo”

Loano. Torna in versione estiva con tre appuntamenti imperdibili “LOA Legge in Ogni Angolo”, la manifestazione interamente dedicata alla lettura organizzata dall’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano con il coordinamento artistico di Monica Maggi di “ATuttoTondo”. Dopo il successo ottenuto dalla prima edizione, svoltasi ai primi di maggio, l’amministrazione comunale del sindaco Luigi Pignocca ha voluto riproporre anche quest’estate i laboratori di lettura di strada e le tante iniziative ad essi collegate.

Si comincia venerdì 24 agosto alle 21 quando Borgo Castello si trasformerà ne “Il Borgo dei Poeti”. La “Area “Poesia Viva” del gruppo spontaneo #cosavuoichetilegga e Alessandra Munerol e Ivano Vigo, Vera Bonaccini, Giuseppe Corvaglia, Roberto Marzano, Mauro Pinzone, Nicola Salvini, Mirko Servetti, Valentina Zingaro cercheranno di rispondere alla domanda “La poesia salverà il mondo?” con performance, allestimenti e reading che vogliono esaltare il ruolo della poesia “come forma di condivisione della bellezza del mondo e nostra”. La serata del 24 agosto sarà arricchita dall’installazione artistica di Marina Guidotti.

Spiegano gli organizzatori: “La poesia (dal greco ποίησις, poiesis, con il significato di ‘creazione’) è una forma d’arte che crea, con la scelta e l’accostamento di parole secondo particolari leggi metriche (che non possono essere ignorate dall’autore) un componimento fatto di frasi dette versi, in cui il significato semantico si lega al suono musicale dei fonemi. La poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere concetti e stati d’animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa, in cui le parole non sottostanno alla metrica. Coltivare la poesia rende consapevoli e predisposti alla comunicazione, serata di reading, dove il poeta omaggia il suo pubblico e il suo pubblico resta in contatto e se desidera risponde con il suo componimento. Un’esperienza viva, profonda e gioiosa, in una notte d’estate in un luogo speciale”.

Si prosegue venerdì 31 agosto alle 21 sempre a Borgo Castello con “InCanti di Letture”, letture ad alta voce con accompagnamento musicale a cura di Simona Briozzo e Marco Cravero. “La lettura ad alta voce è una pratica poco diffusa e sottovalutata, ma davvero virtuosa e il nostro progetto si pone l’obbiettivo di coinvolgere e avvicinare al magico mondo delle storie, senza escludere i lettori forti, ma offrendo loro una straordinaria opportunità per sperimentare un contatto diverso, e forse più profondo, con i testi. È un modo per condividere l’esperienza intima del piacere di una narrazione. L’accompagnamento musicale prevede l’esecuzione di canzoni, ritmiche coinvolgenti o delicati sottofondi, con lo scopo di impreziosisce la narrazione regalando agli ascoltatori continue sorprese e suggestive emozioni”.

Ultimo appuntamento venerdì 7 settembre dalle 21 nei Giardini Lanteri (accanto a Palazzo Doria) quando il gruppo spontaneo #cosavuoichetilegga darà vita a “Parole, emozioni e canto” con “letture della bellezza” a cura di Anna Cossetta, Graziella Ghezzi, Monica Maggi, Susy Minutoli, Paola Paolino, Sara Ogando Dos Santos, Loredana Polli. Special guest la vocal coach Silvia Palazzini e l’Asd “TheDanceStudio” con le coreografie di Irene Ciravegna.
“Leggere le emozioni, ascoltare un brano che parla di un’emozione la cui trama si dipana nella quotidianità di storie talvolta surreali, talvolta divertenti, talvolta tragiche. Leggeremo racconti tratti da ‘I Sillabari’ di Goffredo Parise, che ci racconteranno di affetto, ansia, odio, paura, pazienza, fascino, vizi e virtù, e troveremo significati consultando ‘L’Atlante delle emozioni umane. 156 emozioni che hai provato, che non sai di aver provato, che non proverai mai’ di Tiffany Watt Smith e V. Bellocchio. Sarà un percorso libero tra i giardini, tra diverse postazioni di lettura, danzatrici che ci condurrà alla performance finale che tradurrà le letture in canti”.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

Nel corso del 2017 Loano ha ottenuto lo status di “Città che Legge”, riconoscimento rilasciato dal circuito del “Centro per il Libro e la Lettura” (Cepell) d’intesa con Anci e volto a promuovere e valorizzare le amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di incentivazione alla lettura. Oltre a Loano, in Liguria sono “Città che Leggono” solo Cervo, Ameglia e Genova.
Lo scorso 9 marzo l’assessore a turismo, cultura e sport Remo Zaccaria ha partecipato alla convention “Ripensare la città attraverso i libri” tenutasi nell’ambito della fiera internazionale dell’editoria “Tempo di Libri” a Milano. Oltre all’assessore loanese alla fiera erano presenti anche gli altri rappresentanti dei 400 comuni italiani che hanno ricevuto la qualifica di “Città che Legge”. L’iniziativa è stata l’occasione per illustrare i risultati dei primi “Patti per la Lettura”, presentare i progetti vincitori dei bandi 2017 dedicati ai Comuni che hanno ottenuto la qualifica di “Città che Legge” e introdurre il nuovo avviso pubblico che consentirà ai Comuni interessati di partecipare alla rete e unire le forze nel rilancio della lettura.
E questo è ciò che ha voluto fare anche il Comune di Loano, che il 15 maggio ha presentato alle associazioni culturali del territorio il nuovo “Patto per la Lettura” approvato dalla giunta Pignocca. Con l’adesione al Patto le associazioni intervenute hanno confermato la propria volontà di supportare e partecipare ai progetti culturali promossi dall’amministrazione ed in particolare il progetto di “LOA Legge in Ogni Angolo”, che risulta perfettamente aderente a quelli che sono gli indirizzi del “Centro per il Libro e la Lettura” sulle “Città che Leggono”.

Per il 2018, infatti, il tema di “Città che Legge” è la lettura spontanea e di strada. In quest’ottica, l’ufficio cultura del Comune di Loano ha predisposto il progetto “LOA Legge in Ogni Angolo”, che prevede eventi di lettura spontanea in diverse zone della città. La manifestazione si è tenuta nel fine settimana del 5 e 6 maggio nell’ambito del “Patto per la Lettura”, che si propone di creare una rete territoriale strutturata al fine di “ridare valore all’atto di leggere come momento essenziale per la costruzione di una nuova idea di cittadinanza”.
“Lo scorso anno il progetto di ‘LOA Legge in Ogni Angolo’ ha ottenuto una valutazione favorevole da parte del ministero per i beni e le attività culturali nell’ambito dei bandi relativi alla ‘Città che Legge’ – spiega l’assessore alla cultura Remo Zaccaria – La nostra amministrazione ha deciso di puntare con decisione su questa iniziativa in quanto riteniamo si tratti di un modo nuovo ed innovativo per incentivare e promuovere la lettura, specialmente tra i più giovani. Con questo progetto vogliamo dimostrare che ‘ogni posto è buono per leggere’ e che non si legge solo per ‘ingannare il tempo’ ma per il piacere di farlo e anche e soprattutto per trarne un arricchimento personale. Soprattutto, vogliamo dimostrare che la lettura non è una noiosa attività da compiere in solitudine, ma può essere anche un momento di divertimento da vivere in compagnia”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*