“Quartet”: in Piazza Sant’Agostino in scena Pambieri, Ponzoni, Quattrini e Ralli

Il 52° Festival di Borgio Verezzi prosegue con una nuova Prima Nazionale: da mercoledì 18 a venerdì 20 luglio, con inizio alle 21.30, in piazza Sant’Agostino andrà in scena “Quartet”, commedia di Ronald Harwood, nota anche per il film diretto da Dustin Hoffman, e prodotta da Marioletta Bideri & Rosario Coppolino per Bis Tremila e Compagnia Molière. Ne saranno gli scatenati protagonisti quattro star dello spettacolo: Giuseppe Pambieri, Cochi Ponzoni, Paola Quattrini e Giovanna Ralli. La regia è di Patrick Rossi Castaldi, ligure di Ventimiglia, ma da anni trapiantato a Roma. Le scene sono di Fabiana Di Marco, i costumi di Teresa Acone.

Quattro grandi interpreti d’opera, famosi, energici, irascibili e insieme divertenti, vivono ospiti in una casa di riposo. Ma cosa accade quando a queste “vecchie glorie” viene offerto di rappresentare per un galà il loro cavallo di battaglia, il noto quartetto del Rigoletto di Verdi, “Bella figlia dell’amore”? Tra rivelazioni, confessioni, invenzioni e il classico “coup de theatre” i quattro troveranno il modo non solo di tornare alle scene, ma di far ascoltare le loro voci, riscoprendosi giovani e gloriosi come un tempo. Un gioco teatrale e drammaturgico, capace di far ridere, riflettere e commuovere.

Commenta Giovanna Ralli: “Quartet è una commedia che amo moltissimo, soprattutto perché ho dei compagni straordinari. La mia più grande aspirazione era quella di fare la cantante lirica e qui sono una ex star, una cantante lirica straordinaria che si trova in questa casa di riposo”. E aggiunge Paola Quattrini: ”Per me è un dramma, perché porto in scena una donna che vive la vecchiaia ma con gioia, nonostante si trovi in una casa di riposo. Un personaggio, che affronto con grande intensità e spessore. É forse quello che sento tra i più drammatici della mia carriera”. Pambieri, dal canto suo, è un “veterano” del Festival, mentre Cochi Ponzoni ci torna dopo un lunga assenza.

Prima della replica di giovedì 19, sarà consegnato il 48° Premio Veretium, destinato all’attore o all’attrice che si sia maggiormente distinto nell’ultima stagione teatrale ed eccezionalmente assegnato “alla memoria” dalla giuria di critici, presieduta da Giulio Baffi, a Luigi De Filippo, ultimo erede della celebre dinastia di attori. Il Premio verrà ritirato adlla vedova, signora Laura Tibaldi, la quale ha scelto di ritirarlo in occasione di “Quartet” anche “perché sia Paola Quattrini che Giovanna Ralli, agli inizi della loro attività artistica, avevano lavorato con Luigi”.

La biglietteria in viale Colombo 47 (tel. 019-610167) è aperta tutti i giorni, compresa la domenica, con orario 10.30-13 e 16,30-18,30. I biglietti sono acquistabili anche nei giorni in cui si svolgono gli spettacoli a partire dalle 20.30 e fino alle 21.45. I prezzi: Primo settore (file fino alla P compresa): Intero 29 euro, Ridotto 26 (over 65/under 25); Secondo settore (file dalla Q alla Y): Intero 25 euro-Ridotto 23 (over 65/under 25); Ridottissimo 15 euro (ragazzi fino a 11 anni); Muretti 24 euro, senza distinzione di settore. Servizio di bus navetta: ogni sera di spettacolo al costo di 1 euro a tratta, con partenza dal piazzale del Teatro Gassman (orario 19.15 – 19.45 – 20.10 – 20.30) e ritorno da Piazza Gramsci (prima corsa 10 minuti dopo il termine dello spettacolo; tre corse a seguire a circa 20 minuti una dall’altra).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*