Albissola, “Nove Scultori Ceramisti”: collettiva a Pozzo Garitta

di Claudio Almanzi – Grande attesa fra gli appassionati d’arte, ed in particolare della Ceramica, per una mostra che ha lo scopo di rilanciare pienamente l’antico e straordinario mondo della ceramica, dove recentemente ha fatto tappa, con grande successo, anche il Giro d’Italia della Ceramica organizzato da ICMEA.

Ad Albisola è possibile visitare ancora molti e celebri forni e laboratori che hanno conservato questa arte, ma molti sono stati chiusi ed ora si sente la necessità di un vero e proprio rilancio.

Ancora una volta ad intercettare intelligentemente l’umore del variegato mondo dell’arte e dell’artigianato locale è stato il Circolo degli Artisti di Pozzo Garitta ad Albisola Marina che lancia la sfida al futuro e propone una mostra, dedicata ai nuovi talenti artistici cresciuti nella famossissima Scuola di Ceramica. La mostra (che resterà aperta fino al 29 luglio) è intitolata “Nove Scultori Ceramisti”. L’appuntamento è per domani alle ore 18 per l’inagurazione della collettiva: “Abbiamo voluto proporre- ci ha spiegato Antonio Licheri, presidente del Circolo degli Artisti- una mostra che fosse d’ auspicio per il futuro della ceramica, con la presenza di nuovi talenti e nuovi artisti”.

Questi nomi dei ceramisti: Elisabetta Brunetti Buraghi, Franca Lavagna, Chiara Munzi, Letizia Nicolini, Maria Paloro, Donatella Pecoraro, Giacomo Prato, Paola Principato e Mariella Scalia.

La Scuola di Ceramica di Albisola è una vera e propria Università della Ceramica, che ogni anno accoglie migliaia di studenti da tutta Italia attraverso appositi progetti riguardanti la storia, le tecniche e la tradizione della Ceramica.

“La Scuola – conclude Licheri- svolge una importantissima funzione nella formazione di nuovi ceramisti nello spirito della conservazione della tradizione del nostro territorio, ma soprattutto, facendo tesoro dell’esperienza dei maestri che vi insegnano. Ha lo scopo di condurre i nuovi talenti sia nell’apprendimento delle varie tecniche espressive di scuola e individuali, sia nel riconoscimento del felice passaggio della lavorazione ceramica tradizionale alla ceramica d’artista”.

L’allestimento a Pozzo Garitta, 32 è una rassegna delle opere più recenti dei nove scultori ceramisti che sono stati prescelti per rappresentare la Nouvelle Vague della ceramica albisolese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*