Alassio, sul Muretto una piastrella dedicata a mons. De Canis

Alassio. Quant’acqua sotto i ponti da quel 14 luglio del 1984, quando Mons. Angelo De Canis fu chiamato a reggere la Parrocchia di Sant’Ambrogio. Ora dopo cinquantaquattro anni di sacerdozio, di cui trentaquattro alla guida della comunità cristiana di Alassio lascerà il testimone al reverendo canonico Gabriele Maria Corini.

“Non prima – annuncia il Sindaco di Alassio Marco Melgrati – che la città gli tributi il giusto riconoscimento. Personalmente, mi spiace che una personalità di spicco come quella di Mons. De Canis abbandoni la direzione spirituale della nostra Città. Resterà il suo ricordo e il grande lavoro che ha svolto per restituire al decoro la nostra Parrocchia con importanti opere di restauro”.

Sabato 14 luglio, nell’anniversario della sua nomina, la cittadinanza, le istituzioni, le autorità si raccoglieranno dinanzi al Municipio, in piazza della Libertà. Sarà il Sindaco a salutare Mons. De Canis, nel ricordo di un lungo percorso condiviso come amministratore e come cittadino. Da qui il corteo muoverà prima verso il Muretto, dove sarà posata la piastrella commemorativa, poi verso la chiesa di Sant’Ambrogio dove sarà officiata la Santa Messa di ringraziamento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*