Gruppo Synlab, siglato il primo contratto integrativo aziendale

Siglato il primo integrativo aziendale per i circa 1.500 dipendenti del Gruppo Synlab, il network europeo di diagnostica medica presente in oltre 35 Paesi del mondo con più di 17mila addetti. I sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs e le direzioni societarie del gruppo hanno sottoscritto l’intesa triennale valida dal 1° agosto 2018 al 31 luglio 2021 che troverà applicazione nelle sedi presenti in Liguria, Lombardia, Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Lazio e Campania.

Relazioni sindacali ai due livelli, nazionale e decentrato, organizzazione del lavoro e banca delle ore, premio di risultato e welfare aziendale, con l’istituzione della piattaforma Easy Welfare a disposizione dei lavoratori che potranno optare per la conversione del salario variabile – fino a 400 euro per il 2019 e correlato al raggiungimento degli obiettivi di redditività ed alla presenza in azienda – in beni e servizi di pubblica utilità. Entro 12 mesi le parti si incontreranno per valutare l’adozione di sistemi premianti destinati ai collaboratori autonomi.

Sul mercato del lavoro le società del gruppo Synlab si impegnano a favorire adeguati percorsi di stabilizzazione dei dipendenti che abbiano lavorato per più di 22 mesi nello svolgimento delle stesse mansioni con il contratto a tempo determinato
Corollario dell’intesa l’impegno delle parti a contrastare le molestie e le violenze nei luoghi di lavoro; alle lavoratrici inserite nei percorsi di protezione relativi alla violenza di genere è riconosciuto il diritto di astenersi per un periodo di congedo retribuito fino ad un massimo di due mesi.

Tra i punti qualificanti dell’accordo l’intervento di supporto alla genitorialità, con l’integrazione dell’indennità di maternità obbligatoria fino al 100% della retribuzione e con il riconoscimento di un bonus nascita di 550 euro in occasione della nascita di figli e nel caso di adozione, oltre ad un buono di 85 euro per l’acquisto di servizi di baby sitting fino ai quattro anni di età del bambino. L’accordo prevede inoltre l’integrazione del trattamento economico di malattia prevista dal contratto nazionale applicato indipendentemente dal numero di eventi, oltre alle misure di welfare solidale, con la cessione dei permessi ai colleghi in difficoltà, l’erogazione dell’indennità di trasferta e di giri ed il riconoscimento di una franchigia di 300 euro per il personale addetto alla logistica per le infrazioni stradali derivanti da infrazioni del codice della strada. Ai lavoratori che non saranno incorsi in infrazioni verrà corrisposto un importo a titolo di premio una tantum di 200 euro.
E ancora check up gratuiti e sconti sui servizi offerti dalle società del gruppo, un contributo di 500 euro per l’iscrizione a facoltà universitarie e master con il riconoscimento di ulteriori 1500 euro in caso di conseguimento del titolo di laurea o di master.

Per il solo anno 2018 le società del gruppo Synlab valuteranno inoltre l’assegnazione di un bonus una tantum pari a 210 euro.
Soddisfazione in casa Fisascat Cisl. «Il primo contratto integrativo Synlab rafforza le relazioni sindacali valorizzando la professionalità delle lavoratrici e dei lavoratori con la definizione di un valido sistema di welfare aziendale legato al sistema premiale» ha dichiarato il funzionario sindacale della categoria Salvo Carofratello. «L’intervento sulla flessibilità contrattata con il meccanismo della banca delle ore, il supporto alla genitorialità, le finalità solidaristiche e le misure per il contrasto delle molestie sui luoghi di lavoro – ha concluso il sindacalista – completano una intesa unica nel suo genere».

È il segretario generale della categoria cislina Davide Guarini a sottolineare «la disponibilità delle società del gruppo Synlab ad improntare relazioni sindacali proficue e costruttive che hanno consentito di definire una intesa che realizza un buon modello partecipativo  nell’ambito di una flessibilità contrattata che risponde alle esigenze di impresa preservando un’occupazione di qualità».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*