Savona, “Il Cuore in Fortezza”

Savona. “Il Cuore in Fortezza” è giunto al suo ottavo appuntamento e come sempre vuole essere un momento di aggiornamento e di approfondimento in tema di interventistica cardiologica e vascolare per la Liguria.

«In questa edizione del congresso sarà la patologia cardiovascolare a tracciare il percorso terapeutico affrontato sia dal punto di vista clinico-farmacologico che interventistico. » spiega Pietro Bellone responsabile scientifico dell’evento e Direttore della Cardiologia di Savona.

«Si tratteranno le principali patologie cardiovascolari quali l’infarto miocardico acuto ST elevation, lo scompenso cardiaco, la fibrillazione atriale per passare poi alle patologie valvolari, alle indicazioni alla chiusura percutanea del forame ovale e alle patologie vascolari periferiche. Quest’anno quindi il cardiologo clinico viene coinvolto nella discussione e nelle relazioni per una più ampia condivisione degli argomenti.»

La trattazione di tematiche di grande attualità, affidate a esperti di fama internazionale e a diversi professionisti di Asl 2, verranno concentrate in un’unica e intensa giornata di studio.

«Si spazierà dalla terapia dello scompenso, alla terapia antiaggregante ed ipolipemizzante strettamente correlata alla interventistica cardiovascolare in toto all’ aritmologia, dalla cardiopatia ischemica a quella strutturale con anche estensioni alle nuove terapie interventistiche in fase acuta di ictus cerebri ischemico e di terapia ritmologia interventistica, analizzandone presente e futuro, coronaropatia e vascolopatia cronica ed un up to date sarà dedicato alla interventistica cardiologica strutturale ed alla terapia interventistica coronarica.»

Il convegno è in programma venerdì 15 giugno e nella giornata del 14 giugno è previsto un corso teorico pratico a numero chiuso sull’utilizzo e l’interpretazione della metodica OCT in sala di emodinamica aperto a cardiologi interventisti che già usano la metodica ed a quelli in procinto di utilizzarla. I partecipanti al corso potranno portare in visione casi studiati con tale metodica presso i loro centri di appartenenza al fine di condividerne le esperienze.

Il taglio del convegno è altamente specialistico e i Relatori coinvolti in questa iniziativa sono tra i più esperti e noti in ambito nazionale ed internazionale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*