Jazz a Laigueglia. Da domani inizia il Percfest, festival delle percussioni

di Claudio Almanzi – C’è grande attesa fra gli appassionati del Jazz e delle percussioni per il tradizionale appuntamento nel borgo marinaro che ospita ormai questo evento di livello mondiale da ventitre anni. Da domani a domenica infatti la grande kermesse musicale vedrà suonare, nel cuore di uno dei “Borghi più Belli d’Italia”, decine di musicisti internazionali, orchestrati magistralmente dall’ideatore di questa spettacolare kermesse, Rosario Bonaccorso.

Non solo tamburi e jazz saranno protagonisti, ci sarà spazio anche per appuntamenti di vario genere: spettacoli, laboratori, arte, cultura e divertimento per un entusiasmante happening che fa di Laigueglia ad ogni inizio d’estate una delle capitali mondiali della musica di improvvisazione. “Il Percfest- dicono gli organizzatori- anche quest’anno sarà il Festival della realizzazione dei nostri sogni. Offrirà grandi eventi. Dal 1996 organizziamo con entusiasmo e soddisfazione il festival del Jazz ed il Memorial Naco che è a sua volta un insieme di proposte ed al suo interno racchiude il Concorso per Percussionisti creativi, le Master Class, corsi ed attività didattiche, seminari di percussione e di cultura musicale di livello internazionale”.

L’ edizione 2018 si annuncia davvero memorabile. La manifestazione laiguegliese rappresenta infatti uno dei più importanti appuntamenti jazzistici internazionali e per quanto riguarda le percussioni è addirittura considerata dagli esperti un evento di livello mondiale. Rosario Bonaccorso, contrabbassista di fama internazionale e direttore artistico del festival dal 1996, ha puntato ancora sulla qualità, ma anche il numero degli artisti sarà considerevole: quasi cento presenti all’evento, alcuni anche impegnati in laboratori e concerti al di là di quelli che si terranno sul palco ufficiale. La realizzazione di questa manifestazione ogni anno ha qualcosa di miracoloso. La rassegna è dedicata alla memoria di Giuseppe Naco Bonaccorso, scomparso in un tragico incidente stradale nel 1996 all’indomani della sua partecipazione alla prima edizione del Festival laiguegliese. Saranno tutte serate di alto livello ed ognuna rappresenterà davvero un evento speciale e irripetibile, così come è tradizione qui a Laigueglia, grazie all’incontenibile ed inarrestabile direttore artistico della manifestazione Rosario Bonaccorso.

Si esibiranno in apertura della prima serata i “Mr Blue 6t” gruppo formato da Igor Iabichino, pianoforte, Roberto Rossi, trombone e conchiglie, Fabio Petretti, sax ten. e sopr., Fabrizio Gaudino alla tromba, Alex Orciari contrabbasso e Roberto Paglieri alla batteria. Seguirà il Trio di David Gordon composto dallo stesso Gordon al pianoforte, Rosario Bonaccorso al contrabbasso e Paul Cavaciuti alla batteria.

Nelle giornate e serate successive si esibiranno Michele Polga, Matteo Alfonso, Lorenzo Conte, Guilhem Flouzat, Roberto Gatto, Alfonso Santimone, Pierpaolo Ranieri, Olivia Trummer, Dado Moroni, Enrico Rava, Beppe Gambetta, Hamid Drake, Antonello Salis e Stefano Cocco Cantini,

Oltre ai concerti serali ogni giorno nelle piazze di Laigueglia sono previsti seminari di percussione , diretti da artisti del livello di Giorgio Palombino, Gilson Silveira e Valerio Galla, e di batteria, con la presenza di star della percussione come Paul Cavaciuti, Guilhem Flouzat, Ellade Bandini, Hamid Drake, Roberto Paglieiri e Roberto Gatto. Saranno presenti anche gli artisti della collettiva d’arte collaterale al PercFest ed i fotografi del workshop fotografico “Raccontare il jazz” Sonia Angarano, Roberto Cratti, Sabrina Marchiano, Ennio bestoso, Maura Marchiano, Letizia Nicolini, Donatella Pecoraro, Francesca Criscione, Guro Haakensen, Giancarlo Ghisalberti, Carsten Borck, Marilisa Parodi, Italia Furlan, Andrea Palmucci e Donato Aquaro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*